Puglia Mon Amour



La carica dei "100" a Conversano PDF Stampa E-mail
Conversano - Attualità  /  Scritto da Redazione - Sabato 23 Luglio 2011 15:16

CONVERSANO - Adriana_Innamorato_tagliatoEd anche quest’anno i fatidici esami di maturità sono giunti al termine. In tutte le scuole superiori della nostra città i risultati definitivi sono stati affissi e, tirando subito le somme, il verdetto finale risulta essere abbastanza positivo rispetto alla media nazionale, ma “negativo” rispetto all’anno scorso. Voti più bassi e meno eccellenze un po’ per tutti gli istituti conversanesi e persino un esito negativo al “De Lilla”. La motivazione? Per alcuni ragazzi sarebbero le solite ingiustizie subite durante gli orali (addirittura dagli interni). In realtà, però, questa volta ci sarebbe qualcosa di più dietro tale scenario. In particolare, la seconda prova, quella di matematica, dei licei scientifici ha messo a dura prova i ragazzi, venendo definita dagli stessi professori non solo difficile ma molto più complessa di quelle dell’intero decennio scorso. Non solo, a molti ragazzi, i quali hanno conseguito la votazione finale di 100/100, è stata preclusa, sin dall’inizio degli esami, la possibilità di accaparrarsi la lode (e con essa il premio allegato, passato dai 1000 euro del 2010 a 650 euro). Tutto questo a causa di un decreto Gelmini, in linea con la politica dei tagli nell’istruzione, secondo cui anche riportando un solo 7, per una qualsiasi motivazione, in una qualsiasi materia, nell’ultimo triennio di scuola, non si può concorrere al conseguimento della lode (negli anni precedenti il 2010, invece, bastava riportare una media complessiva minima di 8/10). Tutto sommato, come già accennato, le eccellenze non sono mancate. Tra le scuole superiori conversanesi quest’anno è il liceo scientifico “S. Simone” a conquistare la pole position, con ventidue 100/100, di cui sette con lode: Arianna Lanotte, Francesco Latrofa, Simone De Carolis (lode), Pamela Fanelli, Antonella Manosperta, Simona Signorile, Vito Tateo, Ivana Clemente, Marika D’Elia, Massimo Fanelli, Angela L’abbate (lode), Paolo Lomelo, Lucrezia Savino, Gerry Bajlon (lode), Roberto Lattarulo, Maria Colomba Comes (lode), Maria Difino (lode), Dario Pettico, Daniele Altini, Fabrizio Lacava, Valerio Perrone (lode), Valeria Pignataro (lode). Segue a ruota il liceo classico “D. Morea”, con la sua “carica dei venti”: Erica Elefante, Ritanna Lamontanara, Martina Mastromarino, Ilaria Mongelli, Marina Dell’aera, Angela Fiorentino, Maria Teresa Frugis, Marialessia Lerede (lode), Martina Lerede (lode), David Lolli, Angela Valente, Adriana Colucci, Vittoria Didonna (lode), Girolamo Larichiuta, Domenico Lattarulo, Federica Poli, Mariangela Valerio, Sara Calabritta, Marta Milillo, Marco Vairano. Risultato meno positivo per l’istituto magistrale che da quota ventidue del 2010 scende a quota 9, con i suoi Marilena Resta, Cristina Depalma, Daniela Nitti, Alessandro Patano (lode), Vanessa Alfonso, Alessio Colella, Silvia Trotta, Catia Colagrande, Angelica Didonna. Una sola bravissima per il “De Lilla”, Arianna Orlando. Si sono ugualmente distinte, riportando entrambe la valutazione di 100/100, le conversanesi Lorita Sanna e Adriana Innamorato, presso il liceo scientifico “I. Alpi” di Rutigliano.





Dopo la conquista del fatidico diploma, a tutti i neo diplomati un sincero augurio per il futuro, affinché possano realizzarsi al meglio, magari anche esaudendo i propri sogni.
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati