Puglia Mon Amour



Salgono la grondaia e svaligiano la casa PDF Stampa E-mail
Conversano - Cronaca  /  Scritto da Redazione - Sabato 26 Giugno 2010 09:45





CONVERSANO - Dopo l’episodio accaduto la scorsa settimana in cui le case di due famiglie sono state completamente svaligiate mentre i legittimi proprietari erano beatamente al mare, i topi d’appartamento sono ritornati in azione anche questa settimana colpendo altri due appartamenti. Gli episodi si sono verificati entrambi nel week end, uno in via Castellana e l’altro nei pressi della chiesa della Maristella. Anche questa volta, nel mirino dei ladri sono finiti soprattutto oggetti in oro e denaro contanti. Il primo furto in appartamento si è verificato nella sera tardi di venerdì scorso ai danni di una abitazione al terzo piano. I ladri hanno agito in tre: uno è rimasto in macchina, pronto a scappare, l’altro giù nei pressi del portone e il terzo in casa. La cosa più incredibile è che il malvivente che si è introdotto in appartamento, lo ha fatto arrampicandosi dalla grondaia, peggio dell’uomo ragno, sfondando poi una finestra della casa. In pochi minuti, il ladro ha svuotato l’appartamento ed è scappato giù dai suoi complici; i tre poi si sono dati alla fuga a bordo di una golf grigia. L’operato dei tre malviventi non è passato inosservato ad alcuni vicini che, nonostante le urla, non sono riusciti a fermare i ladri. Più che urlare, forse la miglior cosa che si poteva fare, sarebbe stata quella di chiamare immediatamente i carabinieri e cercare nella collaborazione con le forze dell’ordine la carta vincente da giocare contro episodi simili.
Fortunatamente al momento del furto, in casa non c’era nessuno, evitando così lo scontro diretto con i proprietari. Il secondo furto in appartamento, invece, si è verificato nei pressi della chiesa della Maristella, questa volta al primo piano, ma con le stesse modalità del furto avvenuto dalle parti di via Castellana. Anche qui tre complici, questa volta fuggiti a bordo di una macchina berlina di colore blu, hanno fatto piazza pulita in un appartamento, danneggiando con la fiamma ossidrica anche la cassaforte e portando via tutti gli ori di famiglia. Uno dei tre è salito in casa, mentre gli altri due hanno fatto da palo. Svuotato l’appartamento, i tre sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Anche in questo caso,
qualche passante ha dato l’allarme, ma non è bastato per far fallire il colpo dei tre ladri. Secondo le testimonianze, i tre erano indossavano un cappello con la visiera e vestivano con abbigliamento sportivo, forse una tuta. Negli ultimi giorni altri furti si sono verificati anche nelle campagne conversanesi. Quello dei topi d’appartamento sta diventando un fenomeno diffuso e preoccupante, sul quale i carabinieri della locale caserma intendono fare immediatamente chiarezza. Nei prossimi giorni è previsto l’aumento dei controlli che, però, potrebbe non essere sufficiente se non affiancato dalla collaborazione degli stessi cittadini. L’invito è, infatti, quello di comunicare in caserma, anche in forma anonima, la presenza di auto e persone sospette, ma soprattutto allertare immediatamente i militari nel caso si dovesse assistere a scene inequivocabili di malavita.
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati