La statua di San Filippo arriva a S. Lucia PDF Stampa E-mail
Gioia del Colle - Attualità  /  Scritto da Marida Donvito - Venerdì 27 Aprile 2012 15:34

GIOIA - P1012691Sono partiti, giovedì 26 aprile, ufficialmente i festeggiamenti in onore di san Filippo Neri, il patrono di Gioia del Colle. Come la tradizione gioiese tramanda, trenta giorni prima del 26 maggio, l’immagine del Santo viene trasferita dalla Chiesa Madre, ove è collocata per tutto l’anno, in un’altra parrocchia gioiese. Quest’anno la statua del Patrono è stata traslata nella chiesa di Santa Lucia. Alle 19 don Tonino Posa ha celebrato la santa messa che ha preceduto il corteo religioso. “Trasportare l’immagine in un’altra chiesa è  un modo per coinvolgere le altre comunità parrocchiali – ha commentato il parroco della Chiesa Madre - Dobbiamo essere orgogliosi di avere come patrono della città san Filippo Neri: lui è famoso per la sua letizia, era chiamato il santo della gioia. In tutta Roma era conosciuto come il “Pippo Buono”, che diffondeva la fede tra gli umili”. In processione, i membri del Comitato Patronale, accompagnati dalle diverse confraternite locali hanno accompagnato in preghiera la statua del santo verso la chiesa di via Roma. “La processione non è un corteo folkloristico – ha aggiunto don Tonino – ma è un modo per omaggiare il Santo”. Ad accogliere san Filippo, oltre a numerosi membri della comunità di Santa Lucia, c’era un festoso gruppo di bambini con coriandoli e palloncini colorati. La statua del patrono di Gioia rimarrà custodita in Santa Lucia fino a mercoledì 16 maggio, quando, dopo la celebrazione eucaristica, presieduta da padre Edoardo Cerrato, ritornerà in Chiesa Madre.




















 





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati