Rifiuti pericolosi abbandonati. L’autore dell’illecito tradito da due foglie secche PDF Stampa E-mail
Gioia del Colle - Cronaca  /  Scritto da Redazione - Martedì 27 Marzo 2012 09:11

GIOIA - gioiaComunicato stampa del 27-03-2012





Il personale della Stazione Forestale di Gioia del Colle ha operato il sequestro di rifiuti speciali e pericolosi in due distinte località dell'agro gioiese, in particolare canale AQP di Via Le Reni e Piscina di Castiglione.

I materiali abbandonati, costituiti da decine di sacchi di cellophane contenenti materiali isolanti, giacevano lungo il bordo strada in contrade di particolare pregio naturalistico, in quanto ricadenti in zona di protezione speciale (ZPS).

Simili episodi si traducono spesso in un aggravio di spese a carico della comunità per le conseguenti attività di bonifica operate dal servizio pubblico, a causa della difficoltà nell'individuazione dei responsabili.

Questa volta è andata male ad un gioiese, presunto autore degli abbandoni, identificato grazie a due sole foglie secche ritrovate tra i rifiuti che hanno consentito ai forestali di individuare l'area del cantiere di provenienza , caratterizzata dalla presenza di piante della specie da cui si erano involate le foglie.
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati