In trappola topo d'appartamento PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca  /  Scritto da Redazione - Venerdì 11 Febbraio 2011 12:05





MOLA - carabinieriÈ finito direttamente tra le braccia dei carabinieri, mentre tentava di darsi alla fuga dopo aver commesso un furto in un appartamento. È accaduto la notte scorsa a Mola di Bari, dove i militari della locale Tenenza hanno tratto in arresto Onofrio Guardavaccaro, 54enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di furto aggravato. I militari, attivati da una telefonata giunta al 112, che ha segnalato la provenienza di alcuni rumori sospetti dall’interno di un’abitazione di via Dante, si sono precipitati sul posto. Qui, oltre a riscontrare la presenza della Lancia Y10 del 54enne, nota agli operanti, parcheggiata a pochi passi dal luogo segnalato, si sono accorti che dall’interno dell’abitazione s’intravedeva un fascio di luce muoversi nel buio in diverse direzioni. Intuendo che potesse esserci qualcuno, gli operanti hanno circondato l’edificio, tenendo sotto controllo ogni possibile via di fuga. Difatti, alcuni minuti più tardi è stato notato un individuo che dal terrazzo dell’edificio è sceso frettolosamente sfruttando un’impalcatura sistemata sull’edificio confinante, finendo direttamente tra le braccia dei militari. La perquisizione effettuata ha permesso di rinvenire nelle tasche 66 euro in monete, tre orologi, un arnese rudimentale in ferro a forma di uncino, oltre ad una torcia, simile a quella utilizzata dai minatori, fissata sulla fronte e ad un paio di guanti calzati. Tratto in arresto, l’uomo è stato poi associato presso la casa circondariale di Bari, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati