Escherichia coli, chiuso caseificio molese PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Cronaca  /  Scritto da Redazione - Martedì 03 Settembre 2013 13:07

CARABINIERI NASMOLA - Continuano le indagini e i controlli dei carabinieri del Nas di Bari e dei funzionari del servizio veterinario della Asl per accertare le cause che hanno portato, in Puglia a diversi casi di Sindrome emolitica-uremica che hanno colpito 18 persone, tra cui diversi bambini, tre dei quali sono molesi. Si pensa che possa essere stato il latte crudo e la lavorazione dei formaggi teneri a determinare  l’emergenza SEU. Tant’è che gli uomini della benemerita e del servizio veterinario della Asl stanno passando al setaccio i caseifici del barese, presso i quali stanno prelevando campioni da analizzare. Dopo la chiusura del caseificio di Monopoli, i sigilli sono stati posti ad un caseificio di piccole dimensione che opera sul territorio di Mola di Bari.  Si tratta di un provvedimento di sospensione amministrativa temporanea in attesa che si conoscano i risultati delle analisi sui campioni prelevati nel caseificio molese.





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati