Puglia Mon Amour



Azzannata dai randagi. Le testimonianze shock [VIDEO] PDF Stampa E-mail
Si sono cercati reciprocamente. Fax ha permesso loro di incontrarsi. Lui si chiama Sergio Amodio, 29enne, avvocato; lei è Adele Leoci, 16enne, studentessa. Adele venerdì pomeriggio praticava jogging in via Marina del Mondo quando è stata aggredita da un branco di almeno sette cani randagi. Deve la vita a Sergio che, transitando per caso in quel tratto di strada, ha notato l'adolescente stesa sull'asfalto, circondata dai cani, che a turno l'azzannavano al braccio ed alla spalla.
Monopoli - Cronaca  /  Scritto da Gianni Lamanna - Lunedì 16 Gennaio 2012 08:00





azzannata_MONOPOLI - Si sono cercati reciprocamente. Fax ha permesso loro di incontrarsi. Lui si chiama Sergio Amodio, 29enne; lei è Adele Leoci, 16enne, studentessa. Adele venerdì pomeriggio praticava jogging in via Marina del Mondo quando è stata aggredita da un branco di almeno sette cani randagi. Deve la vita a Sergio che, transitando per caso in quel tratto di strada, ha notato l'adolescente stesa sull'asfalto, circondata dai cani, che a turno l'azzannavano al braccio ed alla spalla. Sergio è sceso dalla sua auto ed ha allontanato i cani, salvando di fatto Adele. L'ha accompagnata al pronto soccorso, poi le strade dei due si sono divise, ma appena dimessa, la 16enne ha voluto incontrare quel ragazzo che l'ha strappata dalle grinfie del branco. Ci ha pensato Fax ad organizzare l'incontro. All'appuntamento, questa mattina in Piazza Vittorio Emanuele, si sono presentate entrambe le parti. Adele, accompagnata dal suo fidanzato Paolo, e Sergio. Ai nostri microfoni il racconto di quel pomeriggio di terrore.

 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati