Puglia Mon Amour



Raccoglievano fondi per le madri nubili. Fermati due truffatori PDF Stampa E-mail
Monopoli - Cronaca  /  Scritto da Stefania Allegretti - Giovedì 08 Marzo 2012 10:37

MONOPOLI - polizia_71956Ordine di allontanamento per ragioni di sicurezza pubblica per due napoletani, sorpresi nel tentativo di perpetrare la classica truffa dei fondi per progetti sociali. La misura, adottata in via preventiva, dal personale del Commissariato di pubblica sicurezza di Monopoli, ha riguardato due persone O.O. di 59 anni e L.G. di 36 anni scoperti in via Veneto mentre erano nella loro auto, muniti di blocchetti e con una lettera aperta, scritta in un italiano poco comprensibile con indicazioni generiche (tali da accattivassero la buona fede, il “cuore” dei malcapitati) ma prive di contenuti, inerenti una raccolta di denaro da destinare alle madri nubili e all’infanzia abbandonata.





Gli agenti, diretti dal vice-questore Fabio Caprio, hanno proceduto ai controlli del caso, intervenendo prima che cominciasse l’attività truffaldina itinerante e verificando che sui due truffatori pendevano già una serie di procedimenti di cosiddetti fogli di via, collezionati in numerosi comuni di diverse province italiane. La raccolta fondi itinerante è una procedura - va ricordato - che prevede l’esibizione di un tesserino, cui i due napoletani non erano in possesso. Diffidare sempre da persone che mostrano biglietti o una fantomatica carta intestata della presunta associazione: spesso si tratta di specialisti del settore che, sotto uno schermo formale di legalità, fanno riferimento ad enti che non hanno sede, né un numero di telefono attivo e che soprattutto non destinano le somme allo scopo dichiarato.

 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati