Peroni consegna macchina tritavetro a Polignano a Mare PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Attualità  /  Scritto da Redazione - Giovedì 10 Luglio 2014 11:34

tritavetro peroni-polignanoPOLIGNANO - Birra Peroni, da sempre impegnata a ridurre l’impronta ecologica del proprio packaging, ha consegnato al Comune di Polignano a Mare una modernissima macchina tritavetro con il duplice fine di aiutare il mantenimento del decoro urbano e sensibilizzare i cittadini ad abitudini ecologicamente corrette, coinvolgendoli attivamente nel processo del riciclo.  
La macchina, posizionata nell’area sottostante al Comando di Polizia Municipale di Polignano a Mare, può triturare tutte le bottiglie in vetro di qualsiasi formato in pochi secondi, riducendone immediatamente il volume e permettendo un risparmio energetico e una riduzione di CO2 legata alla diminuzione delle movimentazioni dei trasporti. Il vetro viene raccolto in un comodo bidone in plastica carrellato che può contenere fino a 350 bottiglie.
Per Birra Peroni la gestione, lo smaltimento e la riduzione del packaging sono fattori chiave per ridurre l’impatto ambientale in tutta la catena produttiva. Il 98,7% dei rifiuti solidi prodotti all’interno degli stabilimenti di Birra Peroni viene mandato a riciclo; il 71% del vetro delle bottiglie, l’80% della carta e del cartone delle confezioni, il 60% dell’alluminio delle lattine, il 75% dell’acciaio dei tappi sono costituiti inoltre da materiali riciclati. L’iniziativa, dall’efficace slogan Lascia pulita la tua città, dai valore alla tua bottiglia, si sposa perfettamente con l’approccio di sviluppo sostenibile di Birra Peroni, da sempre attenta alla salvaguardia dell’ambiente e alla crescita delle comunità locali in cui opera, e coinvolge il virtuoso territorio pugliese dove sorge uno dei più moderni stabilimenti all’interno del quale il 99,7% dei rifiuti solidi prodotti viene mandato a riciclo. E’ inoltre in Puglia che si concentra il 90% della produzione del vuoto a rendere dell’azienda: 80 milioni di bottiglie di vuoto a rendere vengono immesse sul mercato ogni anno, ognuna di esse ha una vita media di 5 anni e circa 35 riutilizzi.  
“E’ motivo di orgoglio e profonda soddisfazione per l’intera  comunità polignanese – afferma l’Assessore all’Ambiente Daniele Simone - ricevere in donazione questa apparecchiatura, che consentirà a Polignano a Mare di proseguire un percorso di educazione ambientale già avviato con successo da questa Amministrazione Comunale con la raccolta differenziata “porta a porta spinta” (che in appena un anno ha raggiunto il 65% di raccolta differenziata) e le consolidate “Bandiere Blu ” e “4 Vele Legambiente” assegnate anche nel 2014 alla nostra cittadina”.





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati