Polignanesi alla Notte Bianca del Domenico Morea per difendere la cultura classica [VIDEO] PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Attualità  /  Scritto da Redazione - Venerdì 16 Gennaio 2015 16:15

Polignanesi alla Notte Bianca del Domenico Morea per  difendere la cultura classicaPOLIGNANO - Anche il liceo classico “Domenico Morea” di Conversano, dove si sono formati e continuano a formarsi tanti polignanesi, ha aderito all'iniziativa della “Notte bianca del liceo classico” per dimostrare che la cultura classica è più viva che mai. La manifestazione, che è a carattere nazionale e si terrà oggi, venerdì 16 gennaio, dalle ore 18:00 alle 24:00, coinvolge in contemporanea oltre 100 licei classici di tutta la penisola e consiste in eventi di musica, teatro, arte, ballo e poesia, organizzati dagli studenti del presente e del passato. L'idea, che si è diffusa a macchia d'olio tramite i social network, è partita dal liceo Gulli e Pennisi per far fronte alla “crisi” che continua progressivamente ad interessare i licei classici, che in 7 anni registrano un forte calo delle iscrizioni: stando ai dat, sono solo 30.000 gli studenti iscritti in prima nell’anno scolastico 2013/14, pari al 6 per cento del totale. Attraverso la serata di domani, che si svolgerà nelle aule e nei corridoi dei vari istituti,“gli adulti di domani potranno capire l’essenza del futuro grazie alla conoscenza delle proprie radici culturali”. Nel corso dell'evento, oltre ai docenti (come la prof.ssa polignanese Carmen De Mola), interverrano anche alcuni nostri concittadini come Antonella Carone ed Eugenio Scagliusi in qualità di ex alunni del Domenico Morea.





Riportiamo quindi il programma completo della Notte Bianca del Domenico Morea e la nota stampa diffusa in tutti i licei coinvolti:

programma aggiornato
INGRESSO/ATRIO INTERNO
Ore 18.00: Apertura e saluti (interviene il Dirigente, prof. A. D’Elia), “Giù le mani dal Liceo Classico” di T. Alberini (leggono L. Brattico, M. Giannuzzi, A. Coda, P. Laricchiuta, R. Rinaldi), “Una pagina per il Morea” (V. Ranieri)
Ore 18.15-23.50: Proiezione di filmati (a cura della VE, e di D. Pignatelli e I. Signorile)
Ore 24.00: Chiusura, fr. 3 C. di Alcmane (leggono A. Carone, A. Sisto, musica a cura di M. Manchisi e I. Partipilo).
LABORATORIO DI SCIENZE
Ore 18.15-21: Visite guidate allo spazio museale.
CORRIDOIO INTERNO
Ore 18.20: Reading tratto dall'Eneide con A. Carone e T. Marzolla
Ore 18.50: I “Tanto di Cappella” (A. Antelmi, S. Erroi, T. Di Menna, D. Variale, A. Salzo, V. Ardito)
Ore 19.00: “Amor ch’a nullo amato, amar perdona” (reading a cura di S. Coletta e S. Fasano, coreografia di A. Cimaglia e M. Selvaggio, consulenza tecnica di J. Pinzello) e “Romeo and Juliet” (reading a cura di G. Aloia e G. Maiullari)
Ore 19.30: “Dalla Grecia con amore” (testi antichi sull’amore a cura di M. De Santis, G. Grasso, S. Santamaria, A. Masulli, V. Zupa, accompagnamento musicale a cura di A. Ruggiero e G. Sanitate)
Ore 19.45: Intermezzo canoro a cura di A. Antelmi, interventi vari
Ore 20.00: Reading tratto dall'Eneide con A. Carone e T. Marzolla
Ore 20.30: I “Tanto di Cappella” (A. Antelmi, S. Erroi, T. Di Menna, D. Variale, A. Salzo, V. Ardito)
Ore 20.45: “Amor ch’a nullo amato, amar perdona” (reading a cura di S. Coletta e S. Fasano, coreografia di A. Cimaglia e M. Selvaggio, consulenza tecnica di J. Pinzello) e “Romeo and Juliet” (reading a cura di G. Aloia e G. Maiullari)
Ore 21.15: “Da Roma antica con amore” (lettura di versi latini sull’amore a cura di F. Merizi, A. Pagliara, E. Scagliusi, A. Zupo, accompagnamento musicale di A. Ruggiero, G. Sanitate)
Ore 21.30: Intermezzo canoro a cura di A. Antelmi, interventi vari
Ore 21.45: Reading tratto dall'Eneide con A. Carone e T. Marzolla
Ore 22.15: I “Tanto di Cappella” (A. Antelmi, S. Erroi, T. Di Menna, D. Variale, A. Salzo, V. Ardito)
Ore 22.30: “Dagli antichi con amore” (testi antichi sull’amore a cura di G. Grasso, F. Merizi, A. Pagliara, S. Santamaria, E. Scagliusi, M. De Santis, A. Masulli, V. Zupa, A. Zupo, accompagnamento musicale a cura di A. Ruggiero e G. Sanitate)
Ore 23.00: Intermezzo canoro a cura di A. Antelmi, interventi vari
Ore 23.20-23.50: Jam session (C. Giangrande e R. Surico)
AULA I
Ore 18.30: “Come tagliare equamente una torta” (prof.ssa M. Maiorano, con la IIA)
Ore 19.45: “Viaggio nei musical” (G. Barletta, P. Bassi, N. Capobianco, A. Colucci, F. De Ruvo, G. Girardi, G. Miale, M. Tagarelli).
Ore 20.30: “Viaggio nei musical” (G. Barletta, P. Bassi, N. Capobianco, A. Colucci, F. De Ruvo, G. Girardi, G. Miale, M. Tagarelli).
Ore 21.00: “Come tagliare equamente una torta” (prof.ssa M. Maiorano, con la IIA)
AULA II
Ore 19.15: “Onde di parole” (reading di L. Palma, accompagnamento musicale a cura di A. Latela, M.C. Tanzi)
Ore 19.45-21.30: “Marisa Vasco. La signora in giallo al Morea elegge il giovane scrittore più promettente” (concorso di scrittura per le classi prime, interviene la scrittrice Marisa Vasco)
Ore 21.45: “Onde di parole” (reading di L. Palma, accompagnamento musicale a cura di A. Latela, M.C. Tanzi)
AULA III
Ore 18.30: “Martialis poetae recitatio” – “Nonsolomoda (antica)” (IIB-IIC, prof.ssa L. Brattico, P. Quaranta)
Ore 19.30: “Da mihi basia mille – Catullo Live” (reading a cura di V. Bellipario, A. Cacciapaglia, E. Difino, F. Pellegrini, D. Tanese, commento musicale a cura di D. Capobianco, con la prof.ssa C. De Mola)
Ore 20.15: “da Les Miserables” (I. Locaputo, P. Laricchiuta, con la regia di P. Quaranta)
Ore 20.45: “Da mihi basia mille – Catullo Live” (reading a cura di V. Bellipario, A. Cacciapaglia, E. Difino, F. Pellegrini, D. Tanese, commento musicale a cura di D. Capobianco, con la prof.ssa C. De Mola)
Ore 21.55: “da Les Miserables” (I. Locaputo, P. Laricchiuta, con la regia di P. Quaranta)
Ore 22.30: “Martialis poetae recitatio” – “Nonsolomoda (antica)” (IIB-IIC, prof.ssa L. Brattico, P. Quaranta)
AULA IV
Ore 18-24: mostra artistica e fotografica (a cura di O. Bellomo, M. D’Alessandro)
CORRIDOIO PRESIDENZA
Ore 18.00-24.00: “Dillo al Morea”: poesie, racconti, disegni regalati al Morea da alunni, ex alunni, futuri alunni e amici
Ore 18.00-24.00: esposizione artistica (a cura di A. Caccuri, R. Surico).

Comunicato Stampa
"Notte Nazionale del Liceo Classico
16 Gennaio 2015 - dalle 18 alle 24 in oltre 100 Licei in tutta Italia
Una “notte bianca” di eventi in contemporanea in tutta Italia per promuovere la cultura classica nelle sue infinite declinazioni.
Una iniziativa che nasce sull’onda delle polemiche che negli ultimi tempi hanno investito il liceo classico, storico indirizzo di studi del nostro sistema scolastico, fra proposte di abolizione, “processi” pubblici e appassionate discussioni sulla stampa e sul web.
L’idea viene dallaSicilia, dal liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale (CT) dove insegna il prof. Rocco Schembra, docente di latino e greco e presidente della delegazione acese dell’AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica), motore dell’iniziativa. All’evento, che si svolgerà in contemporanea venerdì 16 gennaio dalle 18:00 alle 24:00, hanno aderito, entro i termini, ben 104 licei classici della penisola che ospiteranno l’evento, da Gorizia a Siracusa, da Cagliari a Lecce. Un conteggio definitivo si potrà fare solo ex post in quanto sono numerosi i “ritardatari” che si stanno aggiungendo e che non hanno potuto trovare posto nella locandina ufficiale.
Il “passaparola” ha utilizzato sia i canali di comunicazione ufficiale fra le varie amministrazioni scolastiche sia i social network. Su Facebook la pagina dedicata all’evento ha raccolto, ad oggi, quasi 1000 membri.
“Mi aspettavo una ventina di adesioni al massimo – confessa il prof. Schembra – superare i 100 è per me un successo che testimonia della passione e dell’ardore che anima i docenti e gli studenti dei licei classici italiani, in difesa della tradizione culturale di cui sono depositari”
Nel corso delle sei ore dell’evento, si darà l’opportunità agli studenti di esibirsi in varie performance. Dal teatro, alla musica, alle letture di autori classici, alla presentazione di romanzi, al dibattito, a coreografie di danze, all’allestimento di degustazioni a tema. Ad esempio al Rinaldo Corso di Correggio alcuni locali saranno allestiti come gli Inferi dell’Eneide, in cui si aggireranno gli studenti intenti a leggere passi dal capolavoro virgiliano. Al Duni di Matera ci saranno degustazioni ispirate alle ricette di Apicio, il noto gastronomo dell’antica Roma, autore del De re coquinaria.
La conclusione sarà comune. Tutti leggeranno in contemporanea, in greco e in traduzione italiana, il celeberrimo Notturno di Alcmane, lirico greco del VII sec. a.C. Un testo estremamente suggestivo, degno suggello di una notte magica.
“Sono molto orgogliosa di dirigere l’istituto capofila di questa iniziativa – afferma la prof.ssa Elisa Colella, Dirigente Scolastico del Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale – anche perché questo successo è per me una conferma del valore del mio liceo e dei miei docenti. Tra l’altro abbiamo da poco appreso la notizia di essere secondi in una classifica a livello regionale per quanto attiene al successo universitario dei nostri allievi”. “Siamo ormai una rete a livello nazionale, e l’anno prossimo saremo certamente più numerosi–continua la Prof. Colella – uniti non dalla protesta, a volte sterile e politicizzata, ma dalla passione per i nostri studi.Non dobbiamo per altro dimenticare che la cultura umanistica è alla base di tutta la struttura scolastica italiana e che la buona scuoladovrà necessariamente mirare al potenziamento tanto della cultura scientifica quanto di quella umanistica, al fine di rendere agili le menti, aperte alla intuizione, alla ideazione ed alla progettazione di un futuro solido, consistente e significativo”."



 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati