Giornata mondiale sul teatro PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Attualità  /  Scritto da Redazione - Mercoledì 25 Marzo 2015 09:46

giornata teatro-polignanoPOLIGNANO - In occasione delle celebrazioni per la GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO, la Compagnia TEATROINSIEME col sostegno di PUGLIA OFF ed il patrocinio del COMUNE di MOLA DI BARI organizza, per VENERDI' 27 MARZO presso il TEATRO COMUNALE "N. VAN WESTERHOUT", una serata nella quale DOMENICO CLEMENTE racconterà "SETTE, PICCOLE, DIVERTENTI STORIE" che narrano di Dei cornuti e imbroglioni, di Eroi svogliati e mitomani e di Uomini disperati e sbruffoni. Un viaggio nel tempo, un mix di contaminazione fra miti greci e leggende metropolitane da bar di provincia, in cui il mito diviene metafora per parlare di vizi e virtù degli uomini di tutti i tempi. Ingresso libero (sino ad esaurimento posti disponibili). Inizio ore 21.00.
 
SETTE, PICCOLE, DIVERTENTI STORIE





C’è tutto un materiale umano, negli antichi racconti mitologici, fatto di sudore e di gioia, di guerra e di sesso, che sembra nascosto dalle parole difficili dei nostri letterati traduttori. In quei miti millenari c'è, in realtà, tutto l'oggi: i vizi e le virtù, i drammi e le passioni, le divisioni, i ricongiungimenti, le vittime e i carnefici, le logiche del cinismo e le ragioni del cuore. E allora, proviamo a raccontare quelle storie antiche con il linguaggio dei giorni nostri: un mix di contaminazione fra miti greci e leggende metropolitane da bar di provincia. Un viaggio nel tempo, tra terra e mare, attraverso 5000 anni di storie, miti e leggende che ci parlano di Dei cornuti e imbroglioni, di Eroi svogliati e mitomani, di Uomini disperati e sbruffoni: Zeus ed Era, Ade e Poseidone, Tiresia e gli Dei scommettitori, le disavventure di Efesto, Fetonte il fetente, Orfeo ed Euridice, Ercole orgoglio di mamma, Paride e la guerra di Troia, le peripezie di Ulisse. E una corte di divinità dispettose e vendicative che risolvono i problemi con disinvolta crudeltà. Uno zapping illuminante tra gesta di Dei, Eroi e comuni mortali da far invidia ai più brillanti insegnanti di letteratura...!

 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati