Educare al tempo dei social network PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Attualità  /  Scritto da Redazione - Giovedì 20 Febbraio 2014 14:28

locandina social network-polPOLIGNANO - Il Settore Formazione dell’ A.S.D. Associazione Giovanni Paolo II di Polignano a Mare (BA) con il patrocinio della Presidenza del Consiglio della Regione Puglia, Provincia Di BARI, Comune di Polignano a Mare (BA) con la collaborazione dei Dirigenti dei Plessi Scolastici della Città organizzerà il prossimo 27 Febbraio alle ore 18.30 presso l’Auditorium dell’ Istituto Comprensivo “Sarnelli - De Donato-Rodari” di Polignano a Mare (BA), un convegno/tavola rotonda che avrà il compito di rilanciare le problematiche del nuovo fenomeno sociale dei social-network che incombe in tutte le sue forme e derivazioni, con la presenza di un Equipe professionista è qualificata del settore dal Titolo: "Educare al tempo dei Social Network Genitori e figli: sempre connessi? - Convegno tematico per non smarrirsi on line".
Per i nostri ragazzi un motore di ricerca sostituirà papà, mamma,gli insegnanti, i nonni? È un problema reale, molto serio e fino ad oggi sottovalutato: i giovani tendono a padroneggiare completamente un alfabeto che non solo gli anziani, ma spesso neppure i genitori e la scuola sanno usare in modo evoluto. Se non si parla quella lingua non si può dialogare con loro. Il rischio è che si ribalti definitivamente la simmetria sulla quale si basa la relazione educativa: un adulto che insegna, un giovane che impara. Di più. L’ignoranza del nuovo alfabeto può aggravare quella sorta di cortocircuito, di autentica “emergenza educativa” per effetto della quale la famiglia delega il proprio ruolo educativo alla scuola, una scuola che non l’accetta. I social network sono luoghi virtuali nei quali ogni giorno milioni di persone conducono un’esistenza informatica parallela a quella reale. In Italia, 7 ragazzi su 10 sono registrati su Facebook che, con la sua comunità di oltre 1 miliardo di iscritti, può essere considerato il social network più importante a livello globale, non è detto che siano in grado di comprendere i rischi sociali e legali che possono derivare dalla pubblicazione online di contenuti e informazioni personali. Il convegno servirà non solo ad una panoramica completa e aggiornata dei pericoli connessi all’uso da parte dei minori, ma anche per conoscere e educare le giovani generazioni a un uso corretto e consapevole del social network, aiutarli a proteggere la loro sfera privata da intrusioni malevole e agire nel rispetto delle regole di comportamento e della privacy.
L’ospite della serata è realizzatore del Vademecum Facebook: genitori alla riscossa, vademecum per non smarrire i propri figli on line”è Giammaria de Paulis è web manager presso la Cykel Software Web Agency.
Ha conseguito la laurea magistrale in Informatica e il dottorato di ricerca in Scienze della Comunicazione.
Ha insegnato presso università ed enti di formazione. Invitato come relatore in convegni, seminari e programmi televisivi, negli ultimi anni ha svolto studi approfonditi sui social network, con particolare attenzione al rapporto tra le reti sociali e i minori, e sui dispositivi mobili.

Inoltre interverranno:
Dr. Andrea CARNIMEO
Responsabile del Settore Perizie e Accertamenti Tecnici del Compartimento Polizia Postale e delle
Comunicazioni – Puglia.
Dr. Fabio CAPRIO
Vice Questore Polizia di Stato di Monopoli(BA)
Dr. Fabio ROMITO
Assessore "Politiche giovanili e Pubblica Istruzione, Politiche Comunitarie”
Provincia di BARI.
Prof. Valerio GERAMO
Docente Istituto Comprensivo “Sarnelli - De Donato-Rodari”..
Modera
Vittoria LUISI – Vice Presidente “A.S.D. Associazione Giovanni Paolo II”
L’incontro sarà rivolto al mondo della scuola, genitori, insegnanti, scolaresche ed operatori sociali che
devono gestire l’uso del social network più diffuso al mondo da parte dei più giovani.
LA CITTADINANZA E’ INVITATA.





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati