Il Tar manda a casa l'arch. Musa PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Cronaca  /  Scritto da Redazione - Giovedì 05 Settembre 2013 02:00

e io pagoPOLIGNANO - Aggiornamento del 05/09: Riceviamo e pubblichiamo la nota dei 4 consiglieri d'opposizione Eugenio Scagliusi, Dino Lamanna, Angelo Bovino e Matteo Colella:
Il TAR Puglia ha sospeso la delibera della Giunta Comunale di Polignano a Mare approvativa del bando di selezione del Responsabile del Settore Edilizia ed Urbanistica, delibera impugnata dall'Ordine degli Ingegneri di Bari (all. ordinanza TAR).
Il bando prevedeva una riserva in favore della categoria professionale degli architetti, con pregiudizio e disparità di trattamento per gli ingegneri. Il TAR ha censurato l'Amministrazione bollando come "...ingiustificata..." la riserva in parola, tenendo conto che "...le due categorie professionali hanno competenze sostanzialmente equiparabili...", rilevandone peraltro la "...contraddittorietà..." poiché l'incarico era in precedenza ricoperto da un ingegnere!
Si trova così conferma di come la Giunta avesse approvato un bando costruito specificamente per conferire un incarico ad personam, così violando le regole del buon senso, oltre che della corretta amministrazione. Scelta tanto più grave perché il Sindaco Vitto si avvale finanche di un consulente legale personale, evidentemente non sufficiente a colmare le gravi lacune sue, della sua intera amministrazione e di qualche novello dirigente da essa promosso. Anzi, a questo punto è lecito chiedere: il danno che si sta producendo ricade su i componenti della giunta o sul dirigente istruttore della delibera? Chi pagherà l'architetto Musa per i mesi in cui ha prestato attività presso il Comune di Polignano? Chi pagherà le spese legali per il contenzioso che è solo all'inizio? Soprattutto, chi è responsabile della situazione paradossale di assoluto stallo per ogni attività istruttoria che si è verificata al Settore Edilizia ed Urbanistica? A quest'ultima domanda le opposizioni consiliari hanno la risposta: l'incapace Sindaco Domenico Vitto e l'inesistente assessore Giovanni Abbatepaolo. A casa!
Intanto le opposizioni consiliari hanno chiesto una convocazione urgente del consiglio comunale (all. richiesta) e continuano ironicamente a bersagliare il Sindaco Vitto con un piccolo video diffuso sulla piattaforma "youtube" (all. il link) ed un manifesto (all.) che si riferiscono ai ben quattro importanti ricorsi persi in pochi mesi dal Comune di Polignano. 


03/09: Il Tar Puglia boccia nuovamente ul Comune di Polignano a mare bollando come illegittima la nomina dell'arch. Musa a capo dell'Ufficio Tecnico Comunale. Una decisione auspicata dall'opposizione e provocata dal ricorso effettuato contro la delibera di nomina da parte del sindaco Domenico Vitto da parte dell'Ordine degli Ingegneri della Puglia. E' la prima volta che un Primo Cittadino polignanese provoca le "ire" di un'intera categoria professionale e la singolarità dell'episodio non mancherà di suscitare polemiche. Soprattutto da parte dell'opposizione che affonderà i propri coltelli virtuali nel burro di questa opportunitàfornitagli su un piatto d'argento dai presunti strafalcioni comunali e dai giudici amministrativi.
CLICCA QUI PER LEGGERE IL PDF





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati