Paola Turci, concerto a Cala Paguro PDF Stampa E-mail
Polignano a Mare - Cultura e Spettacolo  /  Scritto da Redazione - Venerdì 24 Giugno 2016 08:12

paola turcicarmen souzaPOLIGNANO - Due voci e due chitarre femminili molto diverse in una location da favola per lo strepitoso week-end del Festival Metropolitano Bari in Jazz, la rassegna diretta da Luca Aquino e organizzata dall'Associazione culturale Abusuan in collaborazione con il Murattiano, ospitata in 11 comuni dell'area metropolitana con oltre 21 concerti fino al 29 luglio. Questo week-end  la splendida cornice di Cala Paguro a Polignano ospita, con il patrocinio e il sostegno economico del Comune, ben due concerti: Paola Turci sabato 24 giugno e Carmen Souza domenica 25 giugno.

Sabato alle 19.30 un duo di jazzisti pugliesi, il sassofonista Raffaele Casarano e il pianista Mirko Signorile, che dà vita ad una nuova proposta discografica, "Noè",  licenziata dall'etichetta Tuk Music, si avvale della straordinaria partecipazione di Paola Turci, nota cantautrice romana con 30 anni di attività artistica alle spalle. "Noè" è un album in cui l'aspetto emozionale è di fondamentale importanza. Lo stile etereo del sax di Casarano e quello onirico del pianoforte di Signorile si incontrano per creare atmosfere rarefatte che sgorgano da una ricerca intimistica. Colori, pause e immagini evocative sono altre caratteristiche ben definite che arricchiscono un CD dal quale traspare il desiderio dei due protagonisti di sperimentare nuovi linguaggi e di dare libero sfogo alle proprie idee.

La serata si prospetta davvero molto ricca di suoni ed emozioni grazie anche all'opening che sarà della eclettica cantante, ballerina, fotografa e arpista newyorchese, di origine haitiana, Guylen Solon; da un po' di tempo la musicista vive a Polignano e a Cala Paura suonerà la kora, un'arpa liuto senegalese a 21 corde. Ma le sorprese non finiscono qui. La chiusura di una serata così particolare  è stata affidata a Francesco Maria Crudele, in arte Papaceccio,  musicista, dj rapper e attore, che vive tra la Puglia, Roma e l'Umbria. Nella sua carriera artistica si è esibito in importanti Festival Teatri ed in prestigiosi club in varie località del mondo collaborando in lavori discografici, spettacoli e concerti,con artisti come Coolio, Michael Franti, Jan Fabre, Michele Placido, Gianpiero Borgia, Dario D'Ambrosi, Celeste Moratti, Tuppi. Dal 2000 collabora stabilmente con il "Teatro dei Borgia", compagnia dal respiro internazionale, con il ruolo di Music and Master Ceremonies ed altresì collabora con il pianista Francesco Santalucia per le composizioni di musiche di scena.

Domenica sera sarà la volta del concerto di Carmen Souza che si esibirà a Cala paura alle 20.30.La polistrumentista portoghese con una predilezione per il sincretismo di differenti generi musicali, è un'artista celebrata dalle riviste musicali più rinomate al mondo è sempre presente nei festival jazz di caratura mondiale, tra i quali il "North Sea Jazz Festival", il "London African Music Festival", il "Leverkusen Jazztage Festival". Nell'arco della sua carriera ha conquistato il pubblico a tutte le latitudini, tenendo concerti in Inghilterra, Brasile, Turchia, Olanda, Germania, Capo Verde, Lettonia, Irlanda, Finlandia, Italia, Stati Uniti, Canada, solo per citarne alcune. "Epistola" è il suo nuovo progetto ricco di coloriture e sonorità tipiche della world music che esprimono gioia di vivere e solarità e che presenta con Nathaniel Facey  al sax,Theo Pas'Cal  al basso e Shane Forbes alla batteria. Buon week end di musica e di mare!





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati