Torna la notte dei falò di Santa Lucia PDF Stampa E-mail
Putignano - Attualità  /  Scritto da Redazione - Giovedì 11 Dicembre 2014 09:32

PUTIGNANO - Numerose sono le feste poplari di origine religiosa che si tramandano da molti secoli, di generazione in generazione, in un misto di fede e di folklore, che sovente si fondono tanto da  rendere impercettibile la distinzione tra sacro e profano.
Radicata da sempre nella tradizione putignanese, come dimostrano le diverse immagini sacre sparse nelle chiese della cittá, nonché i toponimi attestati sul territorio, la devozione per Santa Lucia rivive anche quest'anno nella notte della vigilia del 13 dicembre, in una festa popolare connotata da una storia e da una vitalità tutta nuova, che punta a rafforzare la centralità del fuoco quale elemento sacrale purificatore, ma al tempo stesso, a rivalutare il ruolo del fuoco quale elemento di aggregazione, di incontro e di condivisione.
Nell'ottica di un marcato ritorno alla festa della tradizione, così come la raccontano i nostri nonni, la manifestazione si aprirà alle ore 18.45 con la solenne benedizione e contestuale accensione dei falò collocati sul luogo delle tre piazze principali della cittá, a cominciare da quello su piazza Aldo Moro, per proseguire con quelli di piazza Plebiscito e Santa Maria la Greca. Seguirà dalle ore 19.30 l'accensione di tutti gli altri fuochi.
Alle numerose associazioni che hanno collaborato all'organizzazione dell'evento il compito di animare durante tutta la serata le varie postazioni delle fanove ardenti. Non mancherà la possibilità di gustare prodotti tipici della nostra cultura gastronomica e, novità di quest'anno, saranno distribuite frittelle per tutti i bambini! Un modo per coinvolgere anche i più piccoli assieme alle loro famiglie, in un momento condiviso di riscoperta del valore imprescindibile della tradizione come fondamento storico della cultura del nostro paese.

manifesto FaloScreenshot 2014-12-10-17-43-17 1





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati