Il parco del Barsento, inutile carrozzone o occasione di sviluppo? PDF Stampa E-mail
Putignano - Attualità  /  Scritto da Redazione - Giovedì 18 Aprile 2013 10:27





barsento28aprilePUTIGNANO - Ma il parco del Barsento che potrebbe sorgere tra Putignano, Noci, Castellana Grotte, Alberobello e Monopoli sarà solo l’ennesimo intoppo burocratico per agricoltori, allevatori, cacciatori e imprenditori oppure un’occasione di sviluppo del territorio grazie all’acquisizione di un’identità precisa? E’ la domanda a cui cercherà di dare una risposta la quarta edizione di “Barsenti casalis” in programma domenica 28 aprile presso la chiesetta di Barsento. In particolare alla tavola rotonda organizzata dalle associazioni Porta Barsento e circolo Legambiente di Putignano, con il patrocinio dei Comuni di Putignano e Noci e della Regione Puglia, interverranno la vicepresidente della giunta e assessore regionale all’Assetto e Qualità del Territorio, Angela Barbanente, che potrebbe portare qualche novità in materia di semplificazione burocratica e Leo Lorusso, funzionario della Ripartizione Ambiente presso il Comune di Monopoli. C’è un certo scetticismo verso la nuova istituzione per il timore che possa diventare l’ennesimo, inutile, carrozzone. Chiaramente non è così. Lo testimoniano altre esperienze già avviate in Puglia.
Ma il 28 aprile sarà una giornata all’insegna dello svago, della cultura, dello stare insieme per scoprire una delle zone più belle della valle d’Itria. La mattina per chi vuole raggiungere la chiesetta in bici concentramento a Putignano a porta Barsento alle 8 e 30. Alle 9 e 30 mercatino medievale a cura dell’associazione Porta Barsento. Alle 10 visita storico-archeologica alla chiesetta con l’architetto Ciccio Giacovelli. Alle 11 la tavola rotonda. Alle 13 degustazioni di ricette medievali. Alle 15 l’angolo del guerriero. Alle 15 e 30 escursione lungo l’antico tratturo medievale con concorso fotografico e premio a chi immortala gli angoli naturali più belli e caratteristici. Infine alle 16 e 30 incontro con la naturopata Antonella Netti per la degustazione di tisane.
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati