aggiornato il 12/07/2016 alle 10:30 da

Tragico incidente ferroviario, il cordoglio dell’Ordine dei Giornalisti [VIDEO]

incidente ferroviarioincidente ferroviario2incidente ferroviario3incidente ferroviario4incidente ferroviario5incidente ferroviario6incidente ferroviario7incidente ferroviario8incidente ferroviario9incidente ferroviario10incidente ferroviario11incidente ferroviario12DALLA PUGLIA – AGGIORNAMENTO: Nelle ore immediatamente successive alla tragedia di Corato, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha espresso il proprio cordoglio per le vittime: “Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti – si legge nella nota – appresa nel corso del lavori la notizia del disastro ferroviario avvenuto in Puglia, nell’esprimere il proprio cordoglio alla famiglie delle vittime, si chiede come nel 2016 possano ancora verificarsi simili tragedie. Il Cnog invita altresì i giornalisti a trattare la vicenda nel rispetto del dolore e delle dignità delle persone così come previsto dalle norme della professione. Le inchieste stabiliranno eventuali responsabilità. E’ chiaro che oltre a capire le cause dell’incidente è necessario che la rete ferroviaria, specie quella del sud del Paese, sia adeguata al più presto alle moderne tecnologie fornendo un servizio che rispetti le misure minime di sicurezza che non possono essere assicurate da tratte obsolete e caratterizzate da binario unico”.

AGGIORNAMENTO: Sale a 25 il numero delle persone decedute nel tragico incidente ferroviario avvenuto questa mattina nella tratta tra Andria e Corato. Le salme sono state trasferite all’Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari, dove sarà allestita la camera ardente e dove nei prossimi giorni si procederà all’autopsia. I feriti, invece, sarebbero circa cinquanta, ricoverati negli ospedali di Barletta, Andria, Trani e Bisceglie. Attesi l’arrivo del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio, già partito da Roma, e del Premier Renzi, che arriverà in Puglia in serata. Il Ministero dei Trasporti ha già inviato sul posto due ispettori, unitamente al viceministro e al premier Renzi, che si uniranno agli inquirenti per risalire alle eventuali responsabilità.

Ci sarebbero almeno dieci morti nel terribile incidente ferroviario che si è verificato poco fa sulla tratta Corato-Andria delle Ferrovie del Nord Barese. Diverse decine i feriti, il bilancio è destinato a salire con il passare dei minuti, soccorsi dai sanitari giunti a bordo delle ambulanze del 118, arrivate sul posto insieme ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. Queste ultime, unitamente agli uomini della Polfer, stanno ascoltando le testimonianze dei presenti per risalire alla dinamica del tragico scontro tra i due convogli.

© Riproduzione riservata 12 Luglio 2016