aggiornato il 13/11/2014 alle 6:05 da

Ricerca e coltivazione degli idrocarburi off-shore

POLIGNANO – Lunedì, 10 novembre, si è svolto il Consiglio Comunale monotematico per la discussione e approvazione della delibera relativa alla “Nuova disciplina dell’efficacia degli atti di assenso alla ricerca e coltivazione degli idrocarburi off-shore”. Durante la seduta è stato ribadito il secco no del Comune di Polignano a Mare alle possibili prospezioni e successive trivellazioni dinanzi alle coste pugliesi.

Il Sindaco Domenico Vitto ha sostenuto fermamente che “tali operazioni, se realizzate, potrebbero compromettere le vocazioni turistico-paesaggistiche dei nostri territori” e ha invitato l’apparato politico regionale ad alzare la voce contro un fenomeno che potrebbe rovinosamente destabilizzare i territori adriatici, dichiarandosi pronto a mettere in atto qualsiasi azione legittima che tuteli gli operatori turistici, i commercianti, gli imprenditori e i cittadini comuni. 

Sostanzialmente con l’approvazione della Delibera, il Consiglio Comunale ha chiaramente dichiarato la piena contrarietà allo sfruttamento del territorio e ha richiesto alla Regione Puglia che realizzi tutto quanto sia finalizzato a fermare la colonizzazione del nostro territorio da parte delle aziende petrolifere, facendo leva anche sul parere decisivo che la Regione dovrebbe avere nella Conferenza dei servizi, come specificano diverse sentenze della Corte Costituzionale.

Si spera, dunque, che la Regione condivida questa battaglia per la difesa dei beni comuni, e che lo faccia in fretta.

Ai lavori consiliari ha partecipato il consulente esterno, dott. Ing. Giuseppe Deleonibus, il quale ha spiegato come la tecnica dell’air gun utilizzata per le prospezioni, le trivellazioni ed ancor più l’estrazione del petrolio nel piccolo catino che è l’Adriatico comprometterebbero seriamente la pesca e il turismo con gravissime ripercussioni economiche per Polignano a Mare e per l’intera Regione Puglia sottolineando, altresì, a più riprese, che “l’interesse generale viene prima di ogni altra cosa, e che le autorizzazioni alle aziende petrolifere sono un’ipoteca sul futuro dei territori.

La Delibera approvata sarà trasmessa a tutti i parlamentari pugliesi e a tutto il Governo regionale nella convinzione che questa battaglia può essere vinta solo con un impegno convergente delle tantissime e trasversali sensibilità locali esistenti.

 

comune polignano panoramica

 

 

© Riproduzione riservata 13 Novembre 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento