aggiornato il 18/06/2015 alle 8:24 da

I deputati M5S invitano in vacanza i ministri Galletti e Franceschini

letteraministripolPOLIGNANO – A margine del Consiglio monotematico sulle trivellazioni in Adriatico e le ricerche di idrocarburi autorizzate dal governo PD guidato da Renzi, i deputati polignanesi del M5S, Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi, hanno invitato i ministri Galletti e Franceschini, sulla carta responsabili delle autorizzazioni ministeriali concesse alle compagnie minerarie, a venire in vacanza a Polignano.

Con una lettera inviata ai due dicasteri, i parlamentari del comune costiero barese L’Abbate e Scagliusi (M5S) invitano il ministro dell’Ambiente e quello del Turismo ad apprezzare in maniera diretta le bellezze di Polignano

Prima ancora del confronto tenutosi mercoledì 16 giugno a Polignano, organizzato dal Sindaco Domenico Vitto (PD) nella sala consiliare comunale sul tema trivellazioni in Adriatico, i deputati 5 Stelle del comune costiero barese Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi hanno scritto ai ministri Gian Luca Galletti (Udc, Ambiente) e Dario Franceschini (PD, Turismo) invitandoli ad un “soggiorno gratuito di una settimana a Polignano a Mare”.

“L’obiettivo è quello di poter far conoscere ed apprezzare in maniera diretta, attraverso i loro occhi ed i loro sensi, la nostra amata Polignano – affermano i parlamentari polignanesi L’Abbate e Scagliusi (M5S) – Se vorranno omaggiarci della loro presenza, saranno nostri graditi ospiti per una settimana durante le prossime vacanze estive. Chissà, magari, si renderanno conto, senza filtri, di ciò che Polignano rappresenta per la Puglia e per l’intero comparto turistico regionale”.

Sulla questione relativa alle autorizzazioni rilasciate dal Governo Renzi alle procedure di ricerca idrocarburi lungo le coste pugliesi, invece, i 5 Stelle hanno le idee chiare. “Come abbiamo già richiesto con tutti i portavoce M5S, chiederemo alla Regione Puglia ed ai Comuni interessati di predisporre ricorso al TAR che, come già accaduto in passato, può bocciare la devastante e pessima decisione politica di questo Esecutivo. Una decisione – concludono Scagliusi e L’Abbate (M5S) – che mette a repentaglio l’economia dei nostri territori che, sul turismo e sull’indotto relativo nonché sulla pesca, stanno costruendo le occasioni future di rilancio”. Intanto, le autorizzazioni sono arrivate ad essere ben nove in pochissimi giorni: di cui due di ricerca e due di prospezione che interessano in primo luogo Polignano.

LEGGI LA LETTERA

© Riproduzione riservata 18 Giugno 2015