aggiornato il 10/02/2020 alle 11:50 da

…Di domani non v’è certezza

Associazione "Con le mani"
…Di domani non v'è certezza

Il nostro pianeta vive un’era caratterizzata dalla tecnologia e dal progresso, due parole che promettono sicurezza e benessere per tutto il genere umano, tranne che per Lei: la nostra Madre Terra, continuamente “violentata” dai disastri causati dall’inquinamento che, inesorabile compromette gravemente il suo equilibrio. A quanto pare, è il prezzo da pagare per una società spudoratamente industrializzata e consumistica. Un’unica domanda: quale sarà il nostro futuro e quello delle future generazioni?

Nel progetto si vuol sottolineare, con la figura del bambino seduto su un piccolo lembo di Terra rimasto ancora intatto, la precarietà del domani. Alle sue spalle incombe il terribile mostro che mette a rischio l’habitat terrestre. Questa orribile creatura è, senza dubbio, molto più cattiva dell’“Uomo Nero” che turbava le notti dell’adolescente. All’inquietante monocromia si contrappone una colorata luce di speranza nel domani che il bambino rappresenta.

MISURE
Altezza: 12 mt – Lunghezza: 10 mt – Larghezza: 8 mt

© Riproduzione riservata 10 Febbraio 2020

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web