aggiornato il 08/06/2013 alle 13:58 da

L’Hotel Palace cambia gestione e torna ai baresi [VIDEO]

Il_palace_torna_ai_baresiIl_palace_torna_ai_baresi_1BARI – L’Hotel Palace cambia gestione e torna ai baresi. Sarà gestito dall’azienda “Villa dell’Ombrellino”, società del gruppo “La Cascina”, che, investendo un milione e mezzo di euro, intende riportare la prestigiosa struttura ricettiva ai fasti di un tempo, quando era uno dei simboli della baresità, in Italia e all’estero.
L’ingegner Riccardo Erbi (CdA La Cascina coop. e responsabile commerciale Area Sud) ha spiegato, in una conferenza stampa, che “il gruppo La Cascina ha deciso di rendere il Palace Hotel una struttura multifunzione, con aree adatte a diversi tipi di utenza, mediante una offerta che si distingua nell’accoglienza di lusso. L’Hotel Palace tornerà ad essere la sponda naturale del teatro Petruzzelli. Un luogo d’attrazione per i grandi nomi del teatro e della musica, come lo è stato in passato. Fra tutti, ricordiamo, le star statunitensi Liz Taylor e Frank Sinatra. Fiore all’occhiello sarà il previsto restauro dell’ottavo piano con la ristrutturazione di due royal suite, che in passato hanno ospitato per tre mesi Liz Taylor. Avranno una superficie di 120 metri quadri, pronte a soddisfare le esigenze dei suoi illustri ospiti. Una suite affascinante, che ci auguriamo possa diventare una delle mete più ambite ed esclusive d’Italia”. “Il Palace sarà anche una finestra sull’Oriente, pronta ad accogliere i pellegrini russi che giungono a Bari per rinsaldare il gemellaggio nel nome di San Nicola e consolidare, quindi, i rapporti culturali fra Bari e Mosca. Gli interventi di ristrutturazione e ammodernamento della struttura, riguarderanno le royal suites, curate nei  minimi particolari, per creare un’atmosfera più intima ed elegante. I locali cucina  saranno interessati da interventi di riqualificazione che rilanceranno il ristorante Murat, aperto al pubblico e con una meravigliosa vista  sulla città vecchia. Sarà rilanciata anche l’attività di banqueting  con l’acquisizione di altre location in provincia di Bari” . “Per soddisfare e fidelizzare la clientela –ha continuato l’ingegner Erbi– offriremo pacchetti dedicati per far crescere la domanda, anche nei periodi di bassa stagione, premiando appunto, i clienti fidelizzati. Auspichiamo maggiore collaborazione e cooperazione con agenzie di viaggio e tour operator, ma al tempo stesso valuteremo un maggiore utilizzo della rete: siti web, social network e booking online al fine di attivare un rapporto più diretto con i clienti già acquisiti e, soprattutto, con quelli potenziali. Tra i nostri obiettivi vi è il rafforzamento qualitativo dell’attività convegnistica – il Centro Congressi, composto da 16 sale, è in grado di ospitare fino a 1500 persone – e dei ricevimenti, una volta simbolo e immagine di questo prestigioso albergo. In questo senso, il Palace tornerà ad essere l’albergo dei baresi, ritrovando e riscoprendo le abitudini tradizionali di chi al Palace festeggiava le proprie nozze e i momenti più significativi della propria vita familiare e professionale.  “Un altro intervento – ha concluso l’ingegner Erbi –  sarà il recupero del personale. Attualmente 47 unità sono in contratto di solidarietà. Si tratta di professionalità di primo piano e di grande prestigio che saranno coinvolte in prima persona nell’operazione di rilancio del Palace”.
“Con l’acquisizione del Palace Hotel di Bari – ha detto il Presidente del Consorzio La Cascina, dottor Marco Gualandri – il nostro gruppo segna un capitolo importante della sua storia. La Cascina ha, negli ultimi tempi, guardato con molto interesse agli investimenti nel settore dell’ospitalità legata ad un target medio-alto. Stiamo puntando sull’accoglienza e sui servizi turistici di qualità.”
Il dottor Maurizio Bianchi (CdA Villa dell’Ombrellino), ha aggiunto che “l’azienda ha deciso di investire nell’Hotel Palace, prevedendo la ristrutturazione accurata e attenta degli ambienti, mantenendo inalterato l’alto valore storico e culturale che rappresentano, ma adeguandoli alle nuove tecnologie e alle necessità del viaggiatore moderno”Alla conferenza stampa sono intervenuti il vice presidente della Provincia di Bari, Nuccio Altieri, e l’assessore Franco Albore del Comune di Bari che hanno assicurato il sostegno delle istituzioni che rappresentano.

 

© Riproduzione riservata 08 Giugno 2013