aggiornato il 18/03/2013 alle 16:29 da

Polimnia-Manfredonia 0-1

PolimniaPOLIGNANO – Il Manfredonia espugna il Madonna d’Altomare e si prende il terzo posto nel girone unico d’Eccellenza Pugliese. Domenica pomeriggio al triplice fischio finale del signor Dell’Oglio di Molfetta, le più tetre previsioni del mr. della Polimnia, Gianfranco Mancini, hanno trovato conferma. Il Manfredonia, rinforzato da un forte mercato invernale, è sicuramente la squadra più forte del girone e lo ha dimostrato rifilando un goal alla Polimnia e tenendo il campo anche in inferiorità numerica dopo l’espulsione di Polidori al 74°.

Il primo tempo l’undici messo in campo da mister Cinque ha controllato il gioco proponendosi in maniera pericolosa nell’area avversaria già dal primo minuto di gioco. Al 34’ pt, da uno schema di fallo laterale, è nata la rete del vantaggio: Quitadamo, con le mani, ha messo sulla testa di Pollidori, portatosi verso linea di fondo, che di testa ha girato al centro dell’area dove Trotta ha bruciato sul tempo De Luisi e ha fulminato il portiere li casa.

Nella ripresa la Polimnia riprendeva l’iniziativa, segno che negli spogliatoi mr. Mancini deve essersi fatto sentire, e dava l’impressione di poter riprendere in mano le sorti della partita in qualsiasi momento. Invece il Manfredonia faceva le barricate a centrocampo ed appena calava l’intensità del gioco polignanese non perdeva occasione per insidiare la porta. Importanti i cambi decisi dalla panchina ospite che aumentavano il numero dei difensori, creando un muro davanti agli attaccanti rossoverdi per poi proporre delle insidiose ripartente.

Così, nonostante la spinta dei padroni di casa il Manfredonia conquistava l’intera posta. Tuttavia se la Polimnia è questa, allora ci riesce difficile immaginare che possa retrocedere.

POLIMNIA (4-4-2): Serrano; Ancona, De Luisi, Solidoro, Mazzilli; Ingrosso,(10′st Lomelo), Cassano, Montecasino,Turitto; Antonicelli, Martellotta (21′st Pastano).

(Pirchio, Carrieri, Mastrangelo, De Virgilio, Menna).

Allenatore: Gianfranco Mancini.

MANFREDONIA (4-3-3): Della Torre; Quitadamo, D’Arienzo, Corbo, Paglione; Simone, Pollidori, Moro; Portosi (35′st Totaro), Di Pinto (42′ st Vairo), Trotta (49′st Stoppiello).

(Capuano, Papagno, Granatiero, Lupoli).

Allenatore: Franco Cinque.

ARBITRO: Davide Dell’Olio di Molfetta (Pappagallo e D’Onofrio di Molfetta).

NOTE: Espulso: Pollidori al ′ st. (M)

Ammoniti: Montecasino, Turitto, Cassano, Antonicelli, Pastano (P); Di Pinto (M).

Angoli: 4-2 per il Manfredonia.

Recuperi: 3′ pt; 5′ st.

© Riproduzione riservata 18 Marzo 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento