Basket, Dnc in alto mare, lo sfogo del presidente molese Losito PDF Stampa E-mail
Mola di Bari - Sport  /  Scritto da Redazione - Lunedì 29 Luglio 2013 15:42

Geofarma con societaMOLA - La Federbasket ha riaperto i termini d’iscrizione per le squadre riserve per il girone F della DNC: domande da presentare entro le ore 14 del 30 Luglio. Regna sovrana l’incertezza, dunque, se dopo aver composto i gironi con l’inserimento delle tre pugliesi (Mola, Trani e Nardò) la stessa Federazione ha in tutta fretta ridisegnato i raggruppamenti della DNB, complice la rinuncia della Virtus Siena, ripenscando Vasto e Giulianova che inizialmente dovevano far parte proprio del Girone F di DNC. Al momento, in attesa dello spirare di questa proroga, sono 10 i roster effettivi del Campionato Nazionale Dilettanti, e malumore diffuso che serpeggia tra le varie società iscritte. A rendersi portavoce di questa situazione spiacevole, la SSD Mola New Basket 2012 srl, con le parole del suo presidente Avv. Leonardo Losito, che esprime disappunto verso la FIP per la gestione e organizzazione della prossima stagione sportiva 2013/14, puntando il dito sulle modalità “mercatali” della stessa. “E’ assolutamente inconcepibile – dichiara l’Avv. Losito – la frenetica ricerca di società sportive disponibili a partecipare al campionato di DNB posta in essere dagli organi federali. In totale spregio di quello che è il principio basilare per la partecipazione alle categorie superiori, ovvero quello di acquisirne diritto sul campo. Ma pare che la nostra federazione si preoccupi più degli aspetti economici che sportivi, trascurando  quelle che sono le realtà cestistiche organizzate in base a una geografia e una regolamentazione, poi puntualmente stravolte finanche dopo essere state rese note”. Quella che sta per partire si annuncia una stagione complessa per la regione Puglia, impoverita da rinunce di realtà storiche come Monopoli e Barletta - in passato protagoniste in platee più prestigiose - per motivi strettamente economici. “E per gli stessi motivi – continua il Presidente – la Federazione consente ad altre società di partecipare a campionati superiori, contribuendo così ad impoverire il livello della DNC in qualità tecnica e in prestigio. Ora, poiché la nostra è una società sostenuta dalla passione di pochi imprenditori i quali adesso rischiano di vedere vanificati i propri enormi sforzi, in un girone che porterà sicuramente dispendio economico più elevato rispetto a quanto programmato e in spregio alla regolamentazione, non escludo l’eventualità, triste certo, ma “costretta”, di una nostra rinuncia a partecipare al campionato DNC, soprattutto perché non ci si riconosce più nei valori e nei principi cardine che dovrebbero regolamentare questo sport, che sembra ormai avviato verso un inevitabile naufragio anche per la sua cattiva gestione”. Restiamo, allora, in attesa dei prossimi risvolti, con l’aggiunta del pathos delle parole del Presidente, severe ma comprensibili, lasciando intatta la speranza che la Federbasket possa smentire con il proprio operato quanto sopra affermato e soprattutto di vedere ad Ottobre la SSD Mola New Basket nel campionato che le compete, quello Nazionale Dilettanti di serie C.





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati