Puglia Mon Amour



Pasticcio ICI: il dirigente pagherà con il suo stipendio. E intanto arriva il provolone di striscia PDF Stampa E-mail
Monopoli - Attualità  /  Scritto da Stefania Allegretti - Lunedì 16 Gennaio 2012 16:07

striscia2

MONOPOLI - Chi sbaglia, paga. Fatti salvi i contribuenti monopolitani con un provvedimento di revoca dei 2200 avvisi di pagamento dell'acconto Ici relativo all'anno 2006 erroneamente emessi dall'Area Organizzativa Finanze e Patrimonio che scongiura ogni ricaduta finanziaria sui cittadini, la pubblica amministrazione discute adesso sui provvedimenti da prendere nei riguardi di chi ha ingenerato l'insano qui pro quo amministrativo. Che sia stato un errore di grossolana distrazione è indubbio ma  l'ammissione di responsabilità da parte del dirigente dott. Francesco Spinozzi non basta a sanare una situazione beffarda per i cittadini e lesiva dell'immagine del Comune di Monopoli. “Non faccio il giustiziere -ha commentato a margine il Sindaco di Monopoli ing. Emilio Romani- ma è ovvio che bisogna dare un segnale, altrimenti la libertà di sbagliare diventa epidemica e pericolosa. Questo può essere un danno come tanti debiti fuori bilancio che non hanno previsione economica poi coperti ma riconoscerli senza batter ciglio diventa una forma di educazione all'errore”. Se è tollerata la possibilità di sbagliare, altrettanto non si può dire per la superficialità con la quale si commettono errori mastodontici i quali, di fatto, apporterebbero all'ente un danno erariale fino a 15.000 €. Al Dirigente della II Area Organizzativa, pertanto, sarebbe stato suggerito l'adozione di un provvedimento di autodisciplina, proponendo egli stesso le modalità con le quali sanare la situazione. Pare, del resto, che il dott.





Spinozzi che si è anche assunto la responsabilità patrimoniale della vicenda, abbia già dato disposizione all'Ufficio Personale di trattenere le somme dei propri stipendi a partire dal mese di dicembre. Per questa settimana, invece, sono stati fissati dueincontri: l'uno tra il Sindaco Romani e tutti i sette dirigenti di ripartizione, l'altro con i dipendenti dell'Ufficio Ragioneria.

L'obiettivo dichiarato è il confronto fra la parte tecnica e politica, il superamento delle eventuali difficoltà e la prevenzione di episodi similari. Non potrebbe neanche essere poi così tanto infondata la voce della volontà espressa dal dirigente di un trasferimento in altro Comune. Il timore è che l'errore commesso, in un rapporto non già così idilliaco, possa diventare pretesto di attacco su qualunque operazione della ripartizione. Nei giorni scorsi, infine, il dirigente Spinozzi ha ricevuto il provolone da Striscia la Notizia.

>> LINK AL VIDEO DI STRISCIA

 

 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati