Intini Noci sul campo della capolista Bolzano PDF Stampa E-mail
Noci - Sport  /  Scritto da Redazione - Giovedì 23 Febbraio 2012 19:01

NOCI - stefanocammisaComunicato stampa del 23-02-2012





Sette giorni per testarsi, sette giorni per valutare la propria crescita degli ultimi mesi. La Pallamano Intini Noci si prepara a due tra le più difficili sfide del campionato nazionale serie A d'elite di pallamano maschile con la forza di chi nel 2012 ha perso una sola volta e di chi ha vinto le sue ultime quattro gare interne. Il mini tour de force imposto dal calendario, ad un mese esatto e sei turni dalla fine della regular season, sarà inaugurato già sabato 25 febbraio alle ore 19 presso la Palestra Gasteiner quando il club pugliese affronterà, per la diciassettesima giornata del torneo, la capolista Ssv Bozen. Sei giorni dopo, inoltre, il Noci affronterà in casa il Conversano, seconda forza del torneo. Due sfide dall'altissimo coefficiente di difficoltà per la Intini, due partite che si completeranno idealmente in un triangolare con l'incrocio di martedì 28 febbraio tra Bolzano e Conversano (anticipo della 20esima di campionato causato dagli impegni europei del Bozen). Il Noci di Enrique Menendez, insomma, si prepara a quelli che potrebbero rappresentare gli ostacoli più duri verso la corsa al migliore posto playoff possibile. Il diciassettesimo turno, inoltre, risulta avverso alla Intini con le concorrenti che sfideranno le ultime cinque della classifica. Ma è proprio nelle difficoltà che il club del presidente Stefano Cammisa ha finora dimostrato di esserci.

"Due test importanti che, a prescindere dai risultati, ci faranno crescere. Incamerare punti in queste due gare potrebbe significare anche blindare la nostra posizione. Chiudere al quarto posto la regular season è il nostro obiettivo dichiarato - ha precisato lo stesso Cammisa - Stiamo recuperando parte degli infortunati e questo è già buon segno, miglioramenti ce ne sono stati e credo che si possa guardare con fiducia alla trasferta di Bolzano. Tutto quanto ne verrà fuori sarà guadagnato - ha concluso il presidente della Intini - Sicuramente la pressione è su di loro che vivono un periodo di stress anche a causa degli impegni europei".
 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati