Trasporto malati, bus dell'Unitalsi senza benzina PDF Stampa E-mail
Putignano - Attualità  /  Scritto da Redazione - Lunedì 25 Novembre 2013 17:16

servizi socialiPUTIGNANO - Il servizio di accompagnamento a persone bisognose non è più garantito dal Comune attraverso l’Unitalsi. La convenzione fra l’ente e l’associazione di volontariato è scaduta per l’esaurimento del “monte-chilometri” pattuito e coperto da fondi pubblici. In poche parole, il Comune si impegnava a corrispondere all’associazione un rimborso carburante pari a 0,25 euro a km per un totale all’anno di circa 10mila euro. Quest’anno però c’è stato un aumento delle richieste di accompagnamento presso strutture sanitarie per riabilitazione e visite mediche, superiore al previsto, tanto da esaurire a novembre il budget a disposizione per l’intero anno, lasciando quindi scoperto l’ultimo mese. In redazione abbiamo ricevuto numerose lamentele da utenti deboli che anche per problemi di salute e considerando che abitano in quartieri periferici, hanno evidenti difficoltà a spostarsi, seppur per visite mediche. “Purtroppo al momento siamo scoperti - conferma l’assessore Genco - è un servizio molto importante e forse proprio a causa della crisi, le richieste sono aumentate provocando l’esaurimento della convenzione con l’Unitalsi che ovviamente non è nelle condizioni di garantire il servizio in assenza di un pur minimo rimborso della benzina, considerando che i volontari lavorano gratis. Per il prossimo anno vedremo, se possibile, di aumentare i km coperti dalla convenzione. E’ un progetto che vorrei sostenere ma al momento l’unico modo sarebbe reperire risorse da altri capitoli di spesa ma non avendo ancora approvato il bilancio ci sono difficoltà tecniche”. Nulla da fare quindi. Fino alla fine dell’anno, le persone con problemi economici e con difficoltà motorie, non hanno altra possibilità che affidarsi ad amici e parenti più disponibili o rinviare le trasferte ad anno nuovo quando sarà rinnovata la convenzione.





 

Commenta la notizia - Regolamento


Consigliati