aggiornato il 10/09/2010 alle 14:03 da

Per la vita di Sakineh

CASTELLANA – Nei giorni scorsi per le vie della città delle Grotte è comparso un manifesto di sostegno per Sakineh Mohammadi Ashtiani, condannata a morte dalle autorità iraniane per adulterio e complicità in omicidio. “Ho fatto affiggere il manifesto – spiega a Fax il presidente del consiglio Domenico Centrone – per solidarietà e, soprattutto, per contribuire  alla battaglia che l’opinione pubblica mondiale ha intrapreso, al fine di salvare dalla lapidazione Sakineh, una donna, una madre. Qualcuno si chiederà cosa c’entrino Castellana e la Presidenza del Consiglio Comunale con la vita di Sakineh. Devo spiegare ai miei concittadini che ho voluto fortemente che il manifesto fosse realizzato, perché credo nella solidarietà,  perché credo nella giustizia e perché credo che Castellana e i castellanesi abbiano dimostrato di essere aperti, accoglienti e multirazziali. Gli amministratori di questo paese, al di là delle differenze politiche, sono tutti dalla parte di Sakineh ed è intenzione di questa classe dirigente, sostenuta dalla cittadinanza tutta, battersi con azioni pacifiche, sino a quando Sakineh non sarà libera e salva”.

© Riproduzione riservata 10 Settembre 2010