aggiornato il 05/01/2016 alle 11:18 da

Microchip day in piazza Garibaldi

cartolina-microchip-dayCASTELLANA – L’assessorato al randagismo del Comune di Castellana-Grotte organizza, in collaborazione con il Servizio Veterinario – Area Sud della ASL Bari e le associazioni di volontariato ANTA – SOS adozioni 4 zampe e ANPANA il primo “Microchip day”, giornata di applicazione gratuita del microchip ai cani, che ne siano sprovvisti, di proprietà di cittadini residenti a Castellana. L’evento si terrà domenica 10 gennaio in piazza Garibaldi, dove dalle ore 9.30 alle 12.30 sarà allestito un apposito gazebo. I cani saranno affidati alle mani esperte del dott. Ferrulli, medico del Servizio Veterinario – Area Sud – ASL Bari. Il microchip per i cani è obbligatorio per legge. E’ un dovere per il proprietario, ma anche e soprattutto un diritto per i nostri amici a quattro zampe perché rappresenta la loro “carta di identità”: permette di identificare un cane in caso di smarrimento e restituirlo al legittimo proprietario; permette di combattere furti e rapimenti, perché il cane identificabile non è rivendibile; deve essere inserito entro e non oltre il secondo mese di vita, esclusivamente da un veterinario abilitato. Affinché sia utile, è necessaria la registrazione presso l’anagrafe canina regionale che associa il numero di identificazione del cane con i dati del proprietario. Per poter microchippare il proprio cane è necessario presentarsi al gazebo muniti di documento di riconoscimento in corso di validità e codice fiscale. Il tatuaggio elettronico o microchip, consiste nell’applicazione sottocutanea di un microchip in materiale biocompatibile, delle dimensioni di pochi millimetri. Il microchip è innocuo, non interagisce con l’organismo dell’animale, non contiene batterie ne altri componenti dannosi, è rapido da applicare ed è completamente indolore per l’animale. Stimolato da onde radio emesse da un apposito lettore, risponde in modo costante restituendo una combinazione univoca di caratteri che rappresenta il codice di identificazione dell’animale.

© Riproduzione riservata 05 Gennaio 2016