aggiornato il 15/10/2010 alle 14:42 da

L’Alberghiero aspetta ancora le nuove sedi

CASTELLANA – alberghieroA un mese dalla ripresa delle lezioni (la prima campanella è suonata lunedì 13 settembre) incontriamo il dirigente scolastico dell’Ipssart, prof. Francesco Tartaglia, per fare il punto sull’inizio del nuovo anno scolastico. Iniziamo dai numeri. Abbiamo mantenuto gli stessi numeri degli scorsi anni. Complessivamente abbiamo quasi 1500 alunni, sommando le sedi di Castellana, Polignano e il corso serale. Qui a Castellana sono cresciute le prime da 10 a 12 classi e anche a Polignano si è formata una prima in più (da 4 a 5). Numeri non facili da gestire in tanti plessi differenti. In attesa che ci consegnino i nuovi immobili dobbiamo gestirci con le solite sedi. Il plesso centrale di viale Dante, la succursale di viale Dante 26, quella di via Polignano (nei locali dell’ex Geometra, ndr), quella di Putignano, l’ex ginnasio prestatoci in via provvisoria ormai da 12 anni, e la sede staccata di Polignano, che a sua volta, in attesa della consegna del nuovo stabile, è divisa in due diversi plessi. Nonostante le croniche e grandi difficoltà legate alla gestione di tutte queste sedi, siamo rinfrancati dal numero di alunni che continuano ad affluire nella nostra scuola e siamo soddisfatti della risposta degli alunni ma anche delle rispettive famiglie dai quali percepiamo soddisfazione oltre che attestati di stima per questo inizio d’anno scolastico. E’ chiaro che i meriti del buon funzionamento della scuola sono soprattutto dei docenti e del personale che ringrazio per il loro impegno e i loro sacrifici quotidiani. E’ presto per stimare i tempi di consegna delle nuove strutture? Anche per scaramanzia ormai evitiamo di fare previsioni. Le nostre sollecitazioni sono continue, da quello che ci dicono nel giro di un anno, un anno e mezzo ci consegneranno le due nuove sedi. Ammesso che nel frattempo non intervengano altri problemi.

© Riproduzione riservata 15 Ottobre 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento