aggiornato il 15/09/2011 alle 18:15 da

L’Aido in piazza per “Inno alla vita”

CASTELLNA – Vivi_la_Strada__it_-_INNO_ALLA_VITA_-_con_lAido_Castellana_Grotte_13_9_2011_23Martedì 13 settembre si è svolta in Piazza Garibaldi l’iniziativa “Inno alla Vita”. L’evento è stato organizzato dal Gruppo Comunale AIDO di Castellana Grotte, con il Patrocinio del Comune di Castellana  e dell’Assessorato al Turismo e allo Spettacolo, rappresentati dall’assessore Francesco Tinelli. Il tutto in collaborazione con l’Associazione “Vivi la Strada .it”. A circondare i promotori di questa “150 minuti per la vita”, varie associazioni di volontariato, protezione civile, 118, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Vivi la strada.it.

E’ stata una grande occasione per riflettere sul significato della vita e per comprendere cosa sia una vita persa in un sinistro stradale, o il travaglio di una lunga e dolorosa battaglia per ritornare a vivere dopo giorni e giorni di ospedale, come coloro che sono sopravvissuti dopo essere passati dal coma e dal coma vegetativo. La presentazione è stata affidata, al giornalista Alessio Casulli, che l’ha condotta con professionalità e attraverso lui ogni rappresentante delle associazioni ha potuto offrire un saluto alla cittadinanza.

Tonio Coladonato, addetto alle pubbliche relazioni dell’Associazione “Vivi la Strada .it”,   nella sua esposizione teorica ha ricordato, con il nodo alla gola, la tragica scomparsa di Maurizio Polignano del 13 luglio scorso. Ha fatto seguito un momento di commozione generale, Maurizio era un collaboratore di “Vivi la Strada”, “la sua morte in moto ci ha sconvolto ha continuato Coladonato ma la vita continua e noi continueremo a portare i nostri messaggi di cultura e di educazione stradale ovunque”.

Anche l’esperto di educazione stradale, il Prof. Leonardo Indiveri, ha fatto un passaggio importante sull’omicidio stradale, sulla patente a punti, sul modo scorretto di guida spesso diffuso in Italia. Una riflessione è stata aperta anche sulle leggi, che esistono e che spesso vengono applicate, ma altre volte vengono demolite da qualche Giudice di Pace che smonta il carico accusatorio e alcune volte denigra il lavoro esemplare degli operatori di Polizia.

Toccanti sono state le testimonianze di Piero Console e Mario Bruno, vittime di gravi incidenti stradali, che continuano a lottare per tornare ad avere una vita normale. Le loro storie ricostruite in film hanno tenuto alta l’attenzione dei presenti.

Tra le associazioni intervenute:

– la FIDAS Castellana;

– Uniti per i Risvegli Bari con la Dott.ssa M.T. Angelillo che ha spiegato quanto amore c’è nel seguire i pazienti in coma vegetativo, perché solo con questa assistenza tanti riescono ad uscire dal vortice comatoso, grazie alle grida delle tante mamme e familiari qualcosa si sta facendo dando assistenza e degenza in strutture specialistiche per questi casi gravi;

– L’AVPA Castellana, con le unità cinofile, più volte citata nel corso della presentazione per la forte collaborazione con “Vivi la Strada .it”;

– Gioia Soccorso con l’immancabile loro presenza e pronti ad intervenire in questi eventi educativi;

– Overland Putignano i veri professionisti del 4×4 di protezione civile che non hanno mancato all’appuntamento dando sempre un supporto alle manifestazioni di rilievo di vivilastrada .it;

– SeiSport, Associazione sportiva che quest’anno sulle magliette di gioco ha apposto il logo dell’AIDO e promuoverà anche la cultura della sicurezza stradale;

Si ringraziano tutte e si esprime un ringraziamento al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Bari, l’ Ing. Cesare GASPERI che in sua rappresentanza  ha inviato il C.S.E. Michele Detomaso e l’aus.Vigile Vito Atene. Un ringraziamento al Dott. Gaetano Di Pietro del 118 e ancora all’Arma dei Carabinieri, nella persona del  Luogotenente Pasquale Mastrorilli, a rappresentare il Dott. Cap. Roberto Di Costanzo.

Le immagini e i filmati proiettati su maxi schermo hanno offerto una chiara prospettiva delle cautele da adottare alla guida su strada, i pericoli, l’organizzazione dei soccorsi e tutto quanto viene fatto per salvare vite umane.

Per l’AIDO che si occupa della donazione degli organi sono intervenuti il Presidente provinciale Gianna Pascali e il presidente locale Dott. Giuseppe Carrieri che ha dimostrato, proiettando slide e filmati, l’importanza della donazione degli organi.  Il Dott. Carrieri ha sfatato maldicenze sul prelievo, ha puntato il dito su chi non fa una corretta informazione diffamando chi si adopera per propagandare questo valido volontariato dando VITA a chi aveva perso ogni speranza.

Tutte le foto sono di vivilastrada.it

© Riproduzione riservata 15 Settembre 2011