aggiornato il 17/10/2011 alle 16:06 da

Hairpro Basket, a Barletta la prima sconfitta

CASTELLANA memorial_vito_pinto_basket_castellanaNon riesce a sfatare il tabù Barletta l’ Hairpro Basket Castellana, sconfitto con il punteggio di 82-75 dalla Cestistica Barletta nella quarta giornata del campionato regionale di serie C di basket maschile. Perde così l’imbattibilità la formazione del tecnico Davide Gonnella, raggiunta in classifica proprio dai barlettani e da Fasano e Ceglie dietro le due battistrada Lucera e Invicta Brindisi. Chiave di volta della partita il parziale di 15-0 subito nel terzo quarto, con il quale i padroni di casa hanno ipotecato l’incontro.

I problemi accusati in settimana costringono Gonnella a cambiare ancora una volta quintetto e a schierare come base Siriaco, Cipulli, Vukovic, Iannone e Pace. Di fronte Chiandetti, Degni, Faletto, Colaprice e De Fazio.

Subito parziale di 8-0 per i barlettani. La risposta di Castellana è di Cipulli che in penetrazione e dal campo segna i suoi primi punti dopo due settimane di stop. Dopo la bomba di Faletto (13-4), l’Hairpro restituisce in parte il parziale con un 6-3 che porta le due squadre al 16-10 al termine del primo quarto.

Gonnella mischia le carte nel secondo periodo e trova i frutti nei giovani Siriaco, Pastorello e Laviola, che supportati dagli esperti Ruggiero e Pace riportano i loro a -2 (27-25). Bene in difesa i castellanesi, che subiscono solo 11 punti in tutto il periodo.

Nella ripresa Pace pareggia (27-27) e accorcia dopo l’azione da 3 punti di Degni. Poi il buio. 15 punti consecutivi da Barletta con Degni e Faletto che trovano spesso il canestro castellanese e Hairpro a -16 (45-29). Cipulli e Iannone riportano l’Hairpro a -10 (50-40) prima che una bomba di Faletto chiuda il periodo 54-44 respingendo indietro l’Hairpro che era tornata a -7.

Nell’ultimo periodo Castellana, che perde Iannone per 5 falli, non riesce mai a rientrare sotto il -8 e per Barletta, che approfitta anche di un tecnico fischiato alla panchina e di un fallo intenzionale a favore, è facile controllare fino all’82-75 finale.

© Riproduzione riservata 17 Ottobre 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento