aggiornato il 29/11/2012 alle 17:27 da

Domenica mattina riapre la chiesa Madre

chiesa_madrechiesa_madre2CASTELLANA – Domenica mattina, alle ore 10, il nostro arciprete don Leonardo Mastronardi celebrerà nella chiesa di San Leone Magno la prima funzione dopo i recenti lavori di restauro. Per poco più di un mese la nostra chiesa Matrice è stata chiusa per lavori e tutte le funzioni religiose si sono svolte regolarmente nella vicina chiesa del Purgatorio. Questi lavori, come ha avuto modo di spiegare più volte lo stesso don Leonardo, andavano effettuati già da diverso tempo e ora si sono potuti effettuare grazie ad un contributo di circa 45 mila euro, ottenuto da un fondo del Senato della Repubblica. Naturalmente, come sempre succede in questi casi, i soldi non bastano mai perché, oltre a quelli previsti originariamente, si sono resi necessari anche tanti altri lavori  per la ripitturazione di tutta la chiesa e il rifacimento a norma di tutto l’impianto elettrico. Reperire la restante parte dei soldi spetterà naturalmente alla comunità parrocchiale e alle istituzioni cittadine, in particolare l’amministrazione comunale e la locale Cassa Rurale ed Artigiana – Credito cooperativo. Per la tempestività e per il lavoro svolto, come sottolinea don Leonardo, va sicuramente ringraziato il direttore dei lavori l’arch. Vincenzo Mancini e tutte le maestranze. In particolare la ditta Apulia Srl di Gravina che ha effettuato tutti i lavori di pitturazione e di ripristino, Antonio Campanella che ha realizzato il nuovo impianto elettrico, Giulio Manelli e i suoi figli che hanno effettuato le operazioni di pulizia delle pietre, dei pavimenti e altri interventi che nel corso dei lavori si sono resi necessari e la restauratrice Elisabetta Longo che ha provveduto alla pulizia dei quattro candelabri, al restauro del crocifisso che campeggia sulla cappella del Santissimo ancora non ultimato e al restauro del crocifisso che sarà collocato a fianco dell’altare.

© Riproduzione riservata 29 Novembre 2012