aggiornato il 07/01/2013 alle 12:34 da

Inaugurata la nuova sede dell’istituto Alberghiero

preside AlberghieroBefana AlberghieroCASTELLANA – Una bella, affollata e sentita cerimonia ha sancito ieri mattina l’apertura, dopo oltre 20 anni di lavori, del nuovo Alberghiero di via Rosatella. A fare gli onori di casa, insieme al dirigente scolastico Giuseppe Vernì, docenti, alunni e personale della scuola. La mattinata si è aperta con le note dell’inno di Mameli suonato dalla Banda Cittadina. A seguire gli interventi del preside Vernì, della studentessa Ilaria Verga, dell’assessore provinciale all’edilizia scolastica Stefano Diperna, del sindaco della città delle Grotte Franco Tricase, del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Mario Trifiletti, del presidente del consiglio provinciale Piero Longo e del presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli. A consegnare le chiavi del nuovo istituto è stata la Befana calata dal tetto dell’istituto, grazie alla collaborazione del locale Gruppo Puglia Grotte. Subito dopo l’arciprete don Leonardo Mastronardi ha benedetto la nuova scuola mentre il taglio del nastro inaugurale è stato effettuato, insieme, dal dirigente Vernì, dal presidente Schittulli, dal sindaco Tricase e da due studenti dell’Alberghiero. La mattinata si è conclusa con un tour all’interno dei nuovi locali, un ricco buffet preparato da alunni e docenti nei nuovi laboratori di cucina della scuola e la consegna di due targhe ricordo al presidente Schittulli da parte del preside Vernì e di Edoardo Consoli, presidente della Fondazione “Angelo Consoli” (a cui la scuola sarà intitolata).
nastro Alberghierotarghe Alberghiero

© Riproduzione riservata 07 Gennaio 2013