aggiornato il 17/03/2013 alle 12:27 da

Se ne va un altro pezzo della nostra storia, ciao Pierino

pierino_piepoliCASTELLANA – A pochi giorni dalla morte di don Nicola De Bellis, il decano dei giornalisti pugliesi, ci lascia un altro pezzo di storia della città delle Grotte. Questa mattina si è spento, ad 83 anni, Pierino Piepoli. Storico bibliotecario comunale, era un’autentica miniera di conoscenza e cultura della nostra città. Insieme all’amico di sempre Marco Lanera si dedicò alla rivista della Biblioteca “Fogli per Castellana”. La sua creatura principale è stata, però, “La Forbice”, per molti anni l’unico giornale cittadino, che nel corso degli anni è poi diventata una rivista culturale e di storia locale. Diverse le sue collaborazioni: l’impegno all’Università della Terza Età, dove insegnava Storia di Castellana e per la quale curava l’antologia “Nonni scrittori”, alla rivista extraxcomunale “Umanesimo della pietra”, alla realizzione di “Laudato Sie” insieme a padre Pio D’Andola e alla presidenza della giuria del Premio internazionale di letteratura del Pivot. Narratore, poeta e un po’ anche giornalista, era sempre disponibile con chi gli chiedeva informazioni e notizie circa Castellana, le sue tradizioni e la sua cultura. Era un vero spasso ascoltarlo dal vivo mentre raccontava le sue memorabili leggende castellanesi, di recente raccolte in un libro editato dal Circolo Pivot, e le sue famosissime storie dei Santi. La salma, da questo pomeriggio, è vegliata nella chiesa dell’Immacolata, che lo ha visto tante volte protagonista in qualità di confratello. I funerali si terranno domani pomeriggio.

© Riproduzione riservata 17 Marzo 2013