aggiornato il 12/04/2013 alle 17:00 da

Tricase scrive a vigili e carabinieri: stop ai rifiuti da Putignano

rifiuti_in_via_castellanaCASTELLANA – Giovedì 4 aprile nel vicino Comune di Putignano è partita la raccolta differenziata porta a porta. Un traguardo importante per la città del Carnevale che ci auguriamo possa a breve tagliare anche la nostra cittadina. I problemi, però, visto il cambiamento epocale e che riguarda direttamente le abitudini dei cittadini, non sono mancati e alcuni hanno riguardato e riguardano direttamente la nostra città. Contestualmente all’attivazione del servizio dalle vie di Putignano sono spariti i cassonetti. Il classico punto di non ritorno: il segnale di svolta che obbliga tutti ad adeguarsi alle nuove disposizioni. Tutti o quasi. Perché, anche in questo caso, i furbi non sono mancati. I più intraprendenti, invece, hanno puntato su un’altra specialità: il sacchetto d’esportazione. Hanno caricato il sacchetto in macchina per poi buttarlo in un comune limitrofo. Castellana e Noci i più gettonati. Una pratica scelta, soprattutto, da quei putignanesi che ogni giorno sono fuori da Putignano per motivi di lavoro o altre esigenze personali. Per questo motivo, nei giorni scorsi, il sindaco Tricase ha preso carta e penna e ha scritto ai comandanti dei corpi di Polizia Municipale di Castellana e Putignano, ai comandanti delle stazioni dei Carabinieri di Castellana e Putignano e al comandante della Polizia Stradale di Castellana. “A seguito – scrive il sindaco – di segnalazioni di spiacevoli episodi di conferimento improprio di rifiuti, prevalentemente effettuati di recente lungo la statale 237 “delle Grotte” che congiunge Castellana Grotte con Putignano e nei punti di confine tra i due Comuni, si chiede, per quanto di competenza, di pattugliare il territorio di riferimento onde evitare il verificarsi di vere e proprie discariche a cielo aperto con conseguente intasamento della strada stessa. Un controllo più intensivo della strada sarebbe utile soprattutto per ragioni di sicurezza pubblica, per scongiurare eventuali incidenti stradali”. Tricase si è anche rivolto direttamente al collega Gianvincenzo Angelini De Miccolis, sindaco di Putignano, aggiungendo, tra le altre cose: “è necessario mettere in atto tutte le possibili strategie per debellare il malcostume di ignoti che deturpano i nostri territori e costituiscono pericolo per la popolazione”.

© Riproduzione riservata 12 Aprile 2013