aggiornato il 14/06/2013 alle 18:32 da

Vigile urbano con la divisa fai da te

vigile_brunoCASTELLANA – Il vigile urbano Simone Bruno era già passato agli onori della cronaca qualche mese fa, quando consegnò al suo responsabile di servizio la sua vecchia divisa ormai lacerata minacciando, tra l’altro, che se non si fosse provveduto ad acquistare le nuove divise avrebbe iniziato ad effettuare il suo servizio con abiti borghesi. La polemica all’epoca ebbe un’eco molto forte, ma poi tutto sembrò rientrare. In questi giorni, però, con l’ormai imminente arrivo dell’estate e il conseguente passaggio alle divise estive la polemica si è riaccesa. Da qualche giorno, infatti, Bruno indossa una divisa differente rispetto a quella degli altri vigili al punto che qualcuno in paese aveva pensato che fosse stato assunto un nuovo agente. La divisa incriminata è composta da un pantalone tattico blu, una semplice polo bianca con la dicitura “polizia locale” e un cappellino blu scuro da baseball. In pratica la divisa che usava quando prestava servizio al nord Italia. E’ probabile che questa volta sia stato autorizzato ad usarla, almeno fino a quando non arriveranno le nuove divise. Ammesso che arrivino.

© Riproduzione riservata 14 Giugno 2013