aggiornato il 14/01/2011 alle 15:32 da

Picchia la convivente, 46enne in manette

CASTELLANA – arrestoHa picchiato la convivente minacciandola di morte ed è finito in carcere. E’ accaduto nella tarda serata di giovedì nel centro storico dove i carabinieri della locale stazione hanno arrestato il 46enne N.P.L. per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Una gazzella dell’Arma, attivata da una richiesta telefonica giunta sul 112, si è precipitata presso il luogo segnalato. Ad aprire la porta ai militari è stata proprio la vittima, in compagnia della figlia in lacrime, che riferiva di essere stata poco prima aggredita con numerosi pugni al capo e minacciata dal marito, ancora in casa. Nell’appartamento i militari, dopo aver soccorso la donna e la ragazzina, hanno bloccato e tratto in arresto l’uomo che ha aggredito gli operanti nel tentativo di fermare la convivente e farla desistere dal recarsi in ospedale. I carabinieri, inoltre, hanno accertato che la stessa, da anni era vittima di violenze fisiche e morali venendo continuamente ingiuriata, minacciata e picchiata dal compagno e non avendo mai sporto denuncia per paura di ritorsioni. Il 46enne è stato associato presso la casa circondariale di Bari.

© Riproduzione riservata 14 Gennaio 2011