aggiornato il 25/02/2011 alle 15:00 da

Calci e pugni alla moglie incinta

CASTELLANA – violenza-donneGuaribili in una decina di giorni, per fortuna senza ulteriori conseguenze, la donna incinta aggredita, senza pietà, a calci e pugni dal marito “colpevole” di avergli chiesto del denaro per fare la spesa e finisce in carcere. È accaduto nella serata di mercoledì nella città delle Grotte, dove i carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 38enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I militari, attivati da una richiesta telefonica giunta sul 112, si sono precipitati presso il luogo indicato. Qui gli operanti hanno trovato del personale del 118 che stava prestando soccorso ad una donna.Dai primi accertamenti eseguiti è stato appurato che la stessa, poco prima, dopo avergli chiesto del denaro era stata aggredita dal marito, il quale, incurante del suo stato interessante, non ha esitato a sferrarle calci e pugni, alcuni dei quali diretti al fianco, oltre a ricoprirla di insulti e di minacce di morte. Nella circostanza, la donna per sfuggire alla furia dell’aggressore, si era vista costretta a barricarsi in bagno, da dove usciva soltanto all’arrivo del personale sanitario, interpellato dalla medesima.

© Riproduzione riservata 25 Febbraio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento