aggiornato il 02/08/2011 alle 8:27 da

I vigili del fuoco salvano un gatto dopo quattro ore di lavoro

CASTELLANA – Un gatto di circa due anni, ieri pomeriggio, è caduto in un pozzo trivellato di 190 mt di profondità, adibito alla raccolta di acqua piovana, sito in via Selva di Fasano. Il gatto, forse per seguire una lucertola, è passato sotto la griglia precipitando nel foro cilindrico di 40 cm. Il felino, con il suo miagolio, invocava aiuto. La sua padroncina disperata, impossibilitata e incapace di poterlo salvare, ha così chiamato i pompieri accorsi da Putignano.

Il capo squadra Michele Avella, ha quindi chiamato in supporto dalla Centrale Operativa del 115 di Bari i colleghi del gruppo S.A.F. che, arrivati sul posto, hanno introdotto una telecamera posta su un cavo semirigido e calata giù per 20metri. Grazie a questa operazione hanno visto che il gatto era rimasto incastrato in una breccia del foro. I vigili del fuoco hanno prima pensato di calare nel foro un tondino di legno legato a delle funi, nel caso il gatto avesse perso la presa, e dopo hanno introdotto un cesto in rete metallica al quale, grazie all’incitazione della padroncina, il felino si è aggrappato con le unghie ed è stato riportato in superficie.
gatto_salvatooperazioni_salvataggio

© Riproduzione riservata 02 Agosto 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento