aggiornato il 03/05/2013 alle 16:22 da

Maniaco del reggiseno negli spogliatoi della palestra

palestra_via_PoerioCASTELLANA – L’episodio che vi andiamo a raccontare, dopo le verifiche del caso e malgrado ad oggi non sia stata ancora presentata una denuncia ufficiale alle forze dell’ordine, è davvero agghiacciante e si è verificato, purtroppo non una sola volta, nella palestra comunale di via Poerio. Vittima del maniaco di turno una giocatrice di pallavolo di una società della città delle Grotte. Tutto comincia diverse settimane fa quando la malcapitata atleta, al rientro negli spogliatoi dopo una normale e tranquilla seduta di allenamento infrasettimanale, insieme alle sue compagne di squadra, ha fatto la sconcertante scoperta: il suo reggiseno, riposto in una bustina all’interno del suo borsone insieme alla sua biancheria intima, era zuppo di un liquido organico non identificato. L’episodio, come detto, non è stato isolato e nelle ultime settimane si è ripetuto ben tre volte, sempre nei confronti della stessa atleta e sempre con lo stesso modus operandi. Per il momento, anche in virtù dell’ormai imminente fine del campionato (e di conseguenza degli allenamenti), la società e le atlete hanno preferito non rendere la storia di dominio pubblico. Non è escluso, però, che le denunce del caso partano nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata 03 Maggio 2013