aggiornato il 07/10/2013 alle 15:26 da

False revisioni, meccanico castellanese nei guai

false revisioniCASTELLANA – Nella sua officina meccanica “effettuava” false revisioni, limitandosi ad applicare sulle carte di circolazione dei suoi ignari clienti bollini adesivi contraffatti. Scoperto dagli agenti della Polizia Stradale, un meccanico castellanese, il 48enne F.F., è stato denunciato a piede libero, insieme al suo complice (il 41enne L.V.). I due sono indagati per i reati di falso materiale, falso ideologico e truffa, in concorso tra di loro. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, il 48enne castellanese, nella propria autofficina meccanica, avrebbe attestato falsamente le avvenute revisioni di diverse autovetture (alcune centinaia), senza portarle in un centro revisioni autorizzato. Dopo essersi fatto pagare dai propri clienti, che ingannava in quanto applicava sulle carte di circolazione dei loro veicoli delle pellicole adesive attestanti l’esito regolare dell’avvenuta revisione (mai effettuata), lui stesso compilava le predette pellicole con una macchina da scrivere elettrica. Il falso era di buona qualità, tanto da ingannare un occhio non esperto. A seguito della perquisizione domiciliare a casa del 48enne, venivano rinvenute e sequestrate circa mille pellicole adesive per revisione in bianco, che gli erano state procurate dal suo complice, ex dipendente di un centro revisioni autorizzato.

© Riproduzione riservata 07 Ottobre 2013