aggiornato il 14/12/2010 alle 15:26 da

Il Desco delle Contrade inaugura il Natale

CASTELLANA – contrade_castellana_grotteL’anteprima gastronomica della 18ª edizione dei Giochi delle Contrade, in programma sabato 18 dicembre, inaugurerà il programma di iniziative del Natale nella città delle Grotte, allestito dalle Confraternite in collaborazione con il Comitato Feste Patronali e l’amministrazione comunale. “Il desco delle Contrade” è il nome dell’autentica novità che inonderà di sapori le vie del centro storico, dove saranno dislocate le quattro postazioni “mangerecce” che coinvolgeranno le sei contrade. Ad allietare i presenti la musica della banda cittadina. Spulciando l’elenco delle altre iniziative, allestito malgrado le incertezze che aleggiano a palazzo di città, spicca il presepe vivente che sarà messo in scena presso l’istituto “S. de Bellis” il 26 dicembre, il 2, 5, 6 e 8 gennaio 2011. Il 24 dicembre, alle 2 di notte, ci sarà la consueta nenia di Natale per le vie della città, mentre in serata alle ore 19, dalla chiesa di Sant’Onofrio, partirà la processione di apertura dei presepi (che saranno visitabili fino al 13 gennaio). Mattinata in musica anche a Capodanno con il giro della banda cittadina. Due, invece, i concerti in programma, entrambi in chiesa Madre: il 21 dicembre il Concerto  di Natale (ore 20) e il 14 gennaio il Concerto per la Patrona (ore 20). Non mancheranno le mostre, già fissata quella di Mimmo Guglielmi che sarà allestita nella chiesa del Purgatorio dal 21 dicembre al 17 gennaio. Completano il cartellone di appuntamenti le date dei Giochi delle Contrade, che dopo il debutto di sabato 18 dicembre, torneranno domenica 26 dicembre (la mattina in piazza Garibaldi e in serata il largo San Leone Magno, e i festeggiamenti in onore di Maria SS. della Vetrana: il 9 gennaio la Diana, l’11 gennaio i falò, il 12 gennaio la processione che porterà in città la Madonna della Vetrana e il 16 gennaio la processione di ritorno al convento.

© Riproduzione riservata 14 Dicembre 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento