aggiornato il 26/11/2012 alle 11:40 da

Mario Lasorella miglior attore giovane emergente del festival Macerata Teatro

mario_cavallinoCASTELLANA – Ancora buone notizie da Macerata per la Filodrammatica “Ciccio Clori”. Dopo l’applaudita esibizione di domenica 18 novembre, quando la compagnia castellanese ha portato in scena al teatro “Lauro Rossi” l’operetta “Al Cavallino Bianco”, nella giornata di ieri è arrivata una graditissima sorpresa nel corso della cerimonia di premiazione del 44° festival nazionale “Premio Angelo Perugini – Macerata Teatro”. Mario Lasorella, con l’interpretazione di Leopoldo Brandmeyer (primo cameriere dell’albergo “Al Cavallino Bianco” e coprotagonista dello spettacolo), si è laureato “miglior attore giovane emergente” del festival. Alla cerimonia di premiazione ha preso parte il presidente della Filodrammatica Teresa Taccone. “Sono felicissimo di questo premio, a maggior ragione poiché non era previsto dal regolamento. E’ stata una menzione speciale che mi riempie di gioia. Voglio condividere questo riconoscimento con chi ha sempre creduto in me affidandomi questo importantissimo ruolo in questo spettacolo: il regista Nico Manghisi”. “Complimenti a Mario Lasorella – ha commentato proprio il regista Manghisi. Già dai tempi di “Se il tempo fosse un gambero” (aveva solo 17 anni) si era capito che avevamo puntato su un’ottima promessa. Ma, come accade nel calcio e nei giochi di squadra in genere, chi segna il gol lo fa perché tutta la squadra ha giocato bene, altrimenti non si arriva in porta! Auguri mio caro giovane amico”.

© Riproduzione riservata 26 Novembre 2012