aggiornato il 23/03/2012 alle 16:35 da

Sinistra Ecologia e Libertà, Valente sbatte la porta

CASTELLANA – SELCome se non bastassero le (tante) rinunce e le difficoltà legate all’individuazione del candidato sindaco, un’altra grana è scoppiata nell’ultima settimana all’interno del centrosinistra castellanese e, nella fattispecie, in Sinistra Ecologia e Libertà. Il consigliere comunale Francesco Valente, primo degli eletti nella lista dei Verdi alle comunali del 2007, ha annunciato (su facebook) che, nella prossima tornata elettorale, non sarà candidato nella lista di Sel. Lo abbiamo incontrato per capire come si è arrivati a questa rottura. “Ho ragione di credere che un partito che si dica di sinistra debba mettere al centro della propria azione la condivisione delle scelte. Se c’è un direttivo questo deve essere coinvolto, principalmente nelle scelte importanti che determinano il destino del partito nelle tornate elettorali. Nel partito, invece, le decisioni le ha prese sempre e soltanto una persona. A nome di tutti, senza l’approvazione del direttivo e della segretaria. E questo, per me, è inaccettabile. Sono e resto un tesserato di Sel e continuerò a sostenere il mio partito e il presidente Vendola a livello provinciale, regionale e nazionale, ma non presterò la mia candidatura ad un partito nel quale c’è una persona che non rispetta la dignità del direttivo e si crede depositario delle scelte di un gruppo di persone. Allo stesso tempo, però non getto la spugna e sarò a disposizione dei cittadini che in questi giorni saranno informati sulla lista che mi ospiterà nell’imminente tornata elettorale, ovviamente una lista di sinistra vicina ai miei ideali politici”.

Sull’edizione di Fax che sarà in edicola domani mattina l’intervista completa al consigliere comunale di SEL.

© Riproduzione riservata 23 Marzo 2012