aggiornato il 29/05/2012 alle 12:42 da

Premio di maggioranza, la posizione di Progetto per Castellana

progettoRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO STAMPA DI PROGETTO PER CASTELLANA

CASTELLANA – “L’Ufficio Centrale per le operazioni elettorali nella riunione del giorno 28/5/2012 ha deciso di non accogliere le osservazioni dei rappresentanti di lista di Progetto per Castellana e de La Puglia Prima di Tutto ed ha attribuito il premio di maggioranza al gruppo di liste collegate al Sindaco eletto, ritenendo che le liste della coalizione di Simone Pinto non hanno superato il 50% dei voti validi, intesi come voti complessivi conseguiti al primo turno dai candidati alla carica di sindaco, e dunque anche dei voti espressi singolarmente a favore dei soli candidati sindaci senza voti di lista.

Inoltre l’Ufficio Centrale, tenuto conto che il 60% di n. 16 seggi da assegnare è pari a 9,6, ha deciso di assegnare al gruppo di liste collegate al sindaco eletto n. 10 seggi atteso che l’attribuzione di n. 9 seggi non corrisponde al 60% bensì al 56,25%.

Non sono state quindi accolte anche le ulteriori osservazioni dei rappresentanti di lista di Progetto per Castellana e de La Puglia Prima di Tutto fondate sulla recentissima sentenza del Consiglio di Stato – V Sezione – n. 2928/2012 del 21/5/2012, che ribalta l’orientamento della precedente sentenza dello stesso Consiglio di Stato – V Sezione –  n. 1197 del 1° marzo 2012).

In detta sentenza si afferma il principio che “la percentuale del 60% dei seggi esprime il numero massimo dei seggi attribuibili a titolo di premio di governabilità, sicché non si può far luogo ad alcun arrotondamento dei decimali all’unità superiore, non potendo mai essere superata per effetto dei decimali la percentuale del 60% dei seggi attribuibili alla coalizione collegata al sindaco vincente.”. Si afferma inoltre testualmente che “quand’anche il rapporto percentuale non esprima un numero intero, le cifre decimali non potranno mai far variare in aumento il rapporto percentuale, facendo lievitare il numero dei seggi da assegnare alla coalizione collegata al sindaco vincente. Il limite del 60% è, infatti il punto di equilibrio individuato dal legislatore tra i contrapposti valori della governabilità dell’ente locale e della tutela delle minoranze…”.

La decisione dell’Ufficio Centrale contrasta con detto principio avendo assegnato al gruppo di liste collegate al sindaco eletto n. 10 seggi pari al 62,5%, superiore al limite invalicabile del 60%.

Progetto per Castellana valuterà nei prossimi giorni con le altre liste di FORZA CASTELLANA di ricorrere avverso le decisioni dell’Ufficio Centrale”.

Il Coordinatore di Progetto per Castellana

Mauro Magno

© Riproduzione riservata 29 Maggio 2012