aggiornato il 26/09/2011 alle 10:12 da

Buona la prima per la Bcc Nep

DSC_7715CASTELLANA – Riprende da dove aveva lasciato in A1 la formazione pugliese della città delle Grotte e cioè vincendo e mantenendo  l’imbattibilità del proprio impianto che non vede sconfitte dal quando furono i Campioni del mondo e d’Europa di Trento ad uscire per ultimi con la vittoria in tasca. Certo non è stato così agevole perché gli avversari della prima giornata di Campionato,  il Sora dell’ex Libraro applauditissimo dai 1500 tifosi sugli spalti, hanno venduto cara la pelle trascinati da un Van Djike autore di una prova sontuosa che ha concretizzato in punti ogni palla che servita dal proprio palleggiatore. Di contro la formazione di casa ha da lamentare l’infortunio del proprio bomber, l’opposto bulgaro Milushev uscito dal campo già alla fine del primo set per una lussazione all’anulare della mano destra dopo un contrasto a muro.

Eppure il primo parziale aveva lasciato presagire una domenica più semplice per gli uomini di Luca Monti che in battuta ma soprattutto a muro (7 punti nel set) mettevano subito sotto gli avversari prendendo subito un margine di vantaggio, 8-4 e poi 16-10, che li portava tranquillamente a conquistare il primo set,  25-19 chiuso da un ottimo Rodriguez. Cazzaniga rileva Milushev proprio negli ultimi scambi del parziale a causa dell’infortunio e Castellana lascia scappare gli avversari in avvio di secondo set grazie all’opposto olandese Van Djik subito più cercato in attacco da Scappaticcio. Sul 9-13 Monti deve giocarsi la carta Maric, che nelle previsioni avrebbe dovuto fare solo qualche scampolo di gioco, per un appannato Castellano e proprio il serbo ex San Giustino con due punti consecutivi prova a riportare sotto i suoi, 17-18, ma l’ipotetico pari è vanificato da un fischio molto dubbio, e non sarà il solo nel match di una coppia arbitrale apparsa non in grande serata, 22-24, con il set ball trasformato manco a dirlo da Van Djik, indubbio Mvp della gara.

Alla ripresa ottima reazione di Falaschi e soci che al primo girano in vantaggio al primo tempo tecnico, 8-6; Maric tiene bene il campo nonostante il ritardo di condizione e Cazzaniga prende bene le misure dei propri attacchi, 13-9. Sora però non molla, esprimendo una grande difesa che consente di far giocare i contrattacchi vincenti al proprio opposto che ottiiene punti da tutte le posizioni. Sempre Cazzaniga ottiene il 24-21 e poi è Scappaticcio che incappa in un errore che riporta in vantaggio i pugliesi, 25-21.

Il quarto set comincia con grande equilibrio e con la Bcc Nep che si vede defraudata di un break importante da un errore evidente del secondo fischietto che vede solo lui un tocco a muro su una palla decisamente out di Ferreira Da Silva. Gli ospiti ringraziano ed invece di trovarsi a recuperare due punti vanno addirittura avanti di uno, 10-11. I gialloblù di casa si disuniscono mentre i Sorani difendono davvero l’impossibile riuscendo così a tenersi in vantaggio, 13-16. Ancora la reazione di casa impatta il set a 21 ma ancora Van Djik brekka di nuovo col contrattacco del 21-23 preludio al 21-25 che manda le squadre al quinto set nel quale Salgado, Elia e compagni tornano a far funzionare maglio il muro. Proprio col centrale cubano la New Mater ottiene il primo break 5-3, mantenuto da Cazzaniga, 10-8 e consolidato da un superbo Maric 13-9. E’ il muro di Falaschi a chiudere la gara per un risultato più che positivo  anche da un punto di vista scaramantico; stesso risultato e stesso avversario infatti siglarono l’esordio casalingo del campionato di due anni fa, quello della beffa per la formazione allenata allora da Lattari, che pur chiudendo vincitrice della regular season con quattro giornate di anticipo, fu costretta dal regolamento a disputare i playoff che non andarono poi nella maniera sperata. Ma quest’anno è un’altra storia.

Luca Monti, Bcc Nep: “Sono molto contento del carattere della squadra, siamo partiti benissimo con Milushev davvero in grande spolvero, poi il suo infortunio ci ha fatto perdere un po’ di ritmo e siamo andati in diffiicoltà sul loro opposto che ha attaccato davvero tutto quello che la loro difesa tirava su. Loro sono stati bravi in difesa ma Van Djke ha davvero fatto il fenomeno, per fortuna non abbiamo mollato e nel quinto set abbaimo reagito e vinto bene. Sono molto contento per la prestazione di Maric che non doveva neanche entrare. Adesso dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo e sono certo che faremo bene.

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2 (25-19, 23-25, 25-21, 21-25, 15-11)

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga 14, Elia 12, Ricciardello, Falaschi 5, Castellano, Milushev 5, Rodriguez 17, Salgado 14, Maric 11, Giosa, Cicola (L). Non entrati Rinaldi, Torre. All. Monti.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Ferreira Da Silva 11, Van Dijk 31, Scappaticcio 3, Scuderi, Gemmi 3, Libraro 12, Pagni 8, Moretti 2, Gatto (L), Pagni 3. Non entrati Buzzelli, Gaetano. All. Gatto. ARBITRI: Piersanti, Oranelli. NOTE – Spettatori 1500, incasso 12000, durata set: 27′, 29′, 29′, 26′, 16′; tot: 127′.

© Riproduzione riservata 26 Settembre 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento