aggiornato il 28/10/2011 alle 16:27 da

Bcc Nep ospita il Genova, si prospetta un big match

CASTELLANA – BCC_NEP_Danail_MilushevNell’attesa della super sfida di domenica che vede la Bcc Nep ospitare la Carige Genova, la squadra castellanese concede l’identikit di un suo campione.

Danail Milushev è un ragazzo dal carattere riservato, non parla molto ma si fa comunque benvolere da tutti per il suo modo di fare quasi placido, forse troppo sentendo il suo tecnico. L’anno scorso chiamato in A1 dalla New Mater è esploso nel girone di ritorno grazie alla fiducia di Gulinelli che ha creduto nel suo enorme potenziale, portandolo ad essere il miglior realizzatore gialloblù. E’ stato il primo a rinnovare il contratto che lo lega alla società di Via Orazio, ben prima che finisse il campionato, ben prima di sapere se il destino castellanese fosse l’ A1 o A2. “Non mi interessava minimamente in quale campionato avrei giocato – sottolinea uno degli opposti della nazionale bulgara – ero molto contento di restare con una società seria e in un posto, una parte d’Italia,  dove mi trovo molto a mio agio e dove la gente ti fa sentire bene; quindi ho firmato ben consapevole di  avere certezze che per me erano più importanti che sapere se giocare in A1 o A2. “Una scelta che i tifosi hanno molto apprezzato eleggendo Dani a loro grande beniamino : “I nostri tifosi sono davvero molto importanti per noi, ci sono sempre vicini dentro e fuori dal campo e credo questa sia importante per tutti noi”. L’inizio di stagione non è stato particolarmente fortunato per il numero 11 gialloblù, già tornato dalla Nazionale con qualche problemino ai tendini della gamba destra, si è lussato un dito della mano nel primo set della prima giornata che gli ha causato un altro paio di settimane di stop. Il suo rientro a tempo pieno è coinciso con l’esordio in panca di Di Pinto e la vittoria a Città di Castello; a seguire l’altra grande prestazione sua personale e della squadra a Cantù.

Domenica i riflettori saranno nuovamente accesi sulla formazione castellanese che fra le mura amiche del Pala Grotte ospiterà una delle altre formazioni considerate alla vigilia fra le pretendenti alle migliori della A2 Sustenium, la Carige Genova nel cui staff milita la ex scout castellanese Antonella Ippolito e che vede come omologo dell’atleta di Sofia il suo compagno di nazionale Yordanov uno dei tantissimi schiacciatori alla corte del CT Stoytchev.

Il lavoro di Vincenzo Di Pinto punta molto sul proprio opposto ed anche “Milo”  pensa al miglioramento suo e della squadra: “Abbiamo avuto due allenatori con un differente modo di lavorare e con tante diversità nell’approccio alla partita. Con l’attuale tecnico ci troviamo bene e le due vittorie consecutive sono lì a dimostrarlo. Speriamo adesso di continuare su questa strada ed anche di migliorare il nostro gioco, cosa importante per noi . Genova è uno degli avversari più difficili del campionato anche perché non siamo ancora tutti fisicamente a posto. Dobbiamo entrare in campo concentrati ed aggressivi perché loro hanno buoni giocatori fra cui Yordanov che un ottimo giocatore che conosco molto bene: dobbiamo entrare in campo per dare il nostro 100% e sfruttare il lavoro di questa settimana e spero che arrivi un’altra vittoria che sarebbe molto importante. “

Domenica  oltre alla prima casalinga di Vincenzo Di Pinto (al suo ritorno sulla panchina castellanese) e di Giovanni Torchio suo vice, si segna l’esordio in Serie A Sustenium per “Tore…l’orsetto schiacciatore”, il simpatico orsetto amico del volley mascotte di www.tuttovolley.org e che domenica a Castellana Grotte in occasione dell’anticipo televisivo (diretta su Sportitalia 2 dalle ore 16) della sesta giornata di A2, animerà il Palagrotte fra due delle big del campionato, squadre attualmente posizionate a metà classifica rispettivamente con 9 punti la Bcc Nep, e 8 Genova.

Intanto, oggi 28 ottobre, Roberto Cazzaniga, opposto della New Mater compie 32 anni. A lui naturalmente l’augurio sincero da parte di tutta la società e di tutti tifosi con ancora mille di queste schiacciate.

© Riproduzione riservata 28 Ottobre 2011