aggiornato il 31/10/2011 alle 11:08 da

La Bcc Nep batte il Genova, ma la testa è già ad Isernia

CASTELLANA – bcc_nep_attacco_di_Rodriguez_man_of_the__matchIl big match tra Bcc Nep e Genova non ha tradito le attese. Per il tecnico Vincenzo Di Pinto era il nuovo esordio, dopo due trasferte, in casa sulla panchina del Castellana. Per la squadra si trattava di un test importante. Per i tifosi c’era grande attesa sull’anticipo televisivo di due delle migliori formazioni del campionato. Così la partita ha regalato intensità, spettacolo e soddisfazioni. Castellana si aggiudica il match dimostrando quei progressi di gioco voluti dall’esigente tecnico di Turi. Successo sul quale già oggi bisogna metterci una pietra sopra poiché è già vigilia della settima di campionato, in programma domani 1 novembre,  e giornata di partenza per Isernia prossima tappa del campionato castellanese.

In campo i sestetti annunciati con Di Pinto che conferma i titolari di Cantù e Del Federico che non ha dubbi con Nuti al palleggio e Yordanov opposto, Ainsworth e Polidori al centro, Meszaros e Ruiz martelli e Rizzo libero; di fatto i liguri giocano con quattro stranieri avendo Ruiz e Ainsworth naturalizzati. La formazione genovese ha il suo punto forte nel servizio ma anche i pugliesi spingono nel fondamentale. Proprio un turno di servizio di Castellano consente un break di sei punti a zero per i padroni di casa che porta al primo tempo tecnico 8-4. Dopo l’ace di Elia e l’ottimo inizio di Milushev in attacco (bello il duello con l’omologo connazionale Yordanov)  tocca all’ungherese di Genova Meszaros accorciare il distacco con la battuta 10-8. Castellano prova ad allungare 14-11 ma Ruiz e Yordanov, sempre ben serviti da Nuti,  riportano in bilico il risultato, 14-13. Il turno di Yordanov in battuta porta avanti gli ospiti 16-17 . Si prosegue palla su palla fino al 23-22; il primo tempo di Ainsworth da il cambio palla ai bianchi di Genova che con Ruiz in battuta fanno male; i due ace consecutivi siglano il vantaggio degli ospiti nei set, 23-25.

Il secondo parziale si avvia in maniera equilibrata, 7-8 al tempo tecnico, poi Milushev ed il contrattacco di Elia regalano il primo vantaggio castellanese, 13-10, ma il grande protagonista in questa fase e di tutto il match è il campione spagnolo Rodriguez che in attacco trascina i suoi; 8 punti nel parziale per l’ex campione d’Europa ed una ricezione fantastica, 75% di doppio positivo, chiude tutti i varchi ai genovesi che non riescono a rientrare nel punteggio. Elia sfrutta un servizio ancora di Rodriguez per il 16-11. Neanche due ace di Yordanov riescono a scalfire il gioco ed il vantaggio castellanese che gioca bene anche con i centrali Giosa ed Elia ben sfruttati da Falaschi. L’appena entrato Maric regala il set ball 24-21 che doverosamente viene chiuso da un immenso Rodriguez, 25-22.

Se la battuta è il fondamentale più efficace di Genova di certo è l’attacco castellanese a essere superiore nei numeri e non solo. Sempre Rodriguez firma i primi due punti del terzo parziale prima che un attacco di Castellano e tre errori ospiti lancino i pugliesi sul 6-2; due volte Elia in tre azioni e si va sul 9-4 poi ancora la battuta dell’opposto bulgaro degli ospiti Yordanov prova a tenere botta 12-10. 

Gli uomini di Di Pinto però non si lasciano intimorire e continuano a macinare il proprio gioco. Nuti si fa ammonire per proteste  e regala il 15-11 ai locali poi tanto pepe per il muro di Milushev su Ainsworth del 17-13 che bissa con l’attacco del 20-15 un minuto prima che ancora Rodriguez salga in cattedra per il 21 e per il 23-17. Chiude il set un errore di rotazione dei genovesi, 25-20.

La partita è sempre viva con due squadre di alto livello; dopo il 5-7 iniziale del quarto set arriva un pesante break di sette punti a zero per la Bcc Nep grazie al servizio insidioso di Rodriguez e da questo momento i pugliesi non mollano più l’osso conservando sempre un vantaggio rassicurante con un buon cambio palla e nonostante un accenno di reazione ospite firmato Meszaros; 17-13 di Milushev poi Maric ancora 22-19 appena entrato e partita chiusa dal 25-22 di Milushev.

Terza vittoria consecutiva dunque per i pugliesi col nuovo corso Di Pinto che fa i complimenti ai suoi ragazzi ma anche alla squadra avversaria e si proietta subito a studiare i prossimi avversari di Isernia perché fra meno di 36 ore sarà di nuovo campionato.

Le dichiarazioni post match:

Israel Rodriguez: “Credo che abbiamo disputato una bella partita contro un ottima squadra che batte molto bene. Siamo riusciti soprattutto dopo il primo set a contenere bene il loro fondamentale e dare vita al nostro gioco di attacco. Abbiamo fatto buone cose anche con muro e difesa ed è arrivata un buona vittoria. Sono contento di dare una mano alla squadra ma è importante giocare bene di squadra ed è quello che abbiamo fatto oggi.”     

Vincenzo Di Pinto: ” Forse abbiamo avuto qualche difficoltà all’inizio ma poi siamo rientrati bene col cambio palla e con buone scelte di gioco. Loro hanno grandi battitori che ci hanno messo in difficoltà ed hanno vinto il primo set. Siamo stati bravi  poi a contenerli girando l’inerzia della partita. Ci tenevano i ragazzi a far bene davanti al loro pubblico e per la società e faccio loro i complimenti perché stanno lavorando con molta intensità in settimana sia fisicamente che tecnicamente. Adesso però dobbiamo pensare subito ad Isernia perché c’è pochissimo tempo per preparare una partita non facile con una formazione che ha bisogno di punti.”   

Nella footo di Pino Pote un attacco di Rodriguez, man of the  match.

© Riproduzione riservata 31 Ottobre 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento