aggiornato il 08/11/2011 alle 9:22 da

Il derby pugliese, la festa del volley

CASTELLANA – spalti_derby_pugliese_2011Domenica 6 novembre il Pala Grotte ha accolto la discesa in campo della Bcc Nep Castellana e della Pallavolo Molfetta con una marea umana che ha occupato ogni posto degli spalti. Una degna cornice per il derby di Puglia, la partita che al di là del risultato, ha ridato voce alla tradizione pallavolistica della regione, permettendo di guardare a sempre più alti e ambiti traguardi. Che il campo abbia dato ragione alla New Mater è già storia di ieri. Ad omaggiare i due club sono stati in molti. Presenti i sindaci delle cittadine pugliesi, il Prof. Francesco Tricase per la Città delle Grotte ed il Senatore Antonio Azzolini per Molfetta, insieme al Presidente Regionale Fipav Giuseppe Manfredi, che ha avuto parole di elogio anche per il pubblico che si è unito in un unico scrosciante applauso finale.

Gioco forza il discorso non può che ritornare ai due protagonisti eletti a simbolo di questo derby; i due tecnici pugliesi della serie A di volley, uno contro l’altro in questo derby, ma legati da un rapporto umano e professionale che comincia 27 anni fa. Le loro parole al termine della gara sottolineano una volta di più l’importanza e l’unione che il movimento pugliese deve rappresentare ai più alti livelli.

Pino Lorizio, Pallavolo Molfetta: ” E’ stata sicuramente una grandissima giornata di pallavolo pugliese ed era tanto tempo che mancava una festa simile nella nostra regione. Adesso ci sono due società come noi e la New Mater che si sta adoperando per ricompiere il grande salto perché ha una società ed una organizzazione che glielo potrà permettere. Noi tutti facciamo il tifo per loro perché sono certo che possano diventare un grande veicolo per la nuova crescita della nostra pallavolo che in questi ultimi tempi ha perso tantissimi pezzi.”

Vincenzo Di Pinto, Bcc Nep Castellana Grotte: “Non posso non essere completamente d’accordo con Pino a cui rinnovo i complimenti per l’ottimo lavoro che ha svolto in questi anni e che lo sta portando ad essere un allenatore ed un personaggio importante per la pallavolo della nostra Puglia. E’ stato uno spettacolo straordinario ed i complimenti vanno alle due società, alle due tifoserie che hanno onorato questo derby.”

A chiosa di questa domenica speciale gli dei del volley hanno deciso che, sul campo, l’uomo del derby, insieme va detto ad uno splendido Milushev, sia stato nominato proprio un atleta pugliese, tale Alessandro Giosa da Taranto. Una partita di grande sostanza per il centrale tornato a Castellana Grotte dopo due anni, partito come terzo centrale si è ritrovato ad essere grande protagonista in campo, proprio come nella stagione 2009/2010: “Sono contento, abbiamo disputato una grande partita davanti ad una grandissima cornice di pubblico, abbiamo avuto un piccolo calo nel secondo set nel quale poi siamo rientrati salvo perdere ai vantaggi, poi le cose sono andate sempre meglio, abbiamo toccato tantissimi palloni a muro ed in difesa concedendo ai nostri attaccanti di giocare al meglio. Adesso dopo un bel tour de force ci aspetta una settimana cosiddetta normale in cui prepareremo al meglio la trasferta di Perugia che sta attraversando un ottimo momento. Noi dobbiamo continuare sulla strada intrapresa e giocarci partita dopo partita la voglia che abbiamo di regalare a questa società, alla città ed ai tifosi l’obiettivo prefissato. “

Lo spettacolo continua.

© Riproduzione riservata 08 Novembre 2011