aggiornato il 14/11/2011 alle 9:56 da

Hairpro batte Ruvo, Pala Grotte fortino

CASTELLANA – basket_castellana_hairpro_Cipulli_RobertoL’Hairpro Basket Castellana mantiene l’imbattibilità tra le mura del Pala Grotte nella stagione 2011/2012 e sigla il quarto successo interno con il punteggio di 84 a 75, ai danni della Virtus Ruvo. La formazione del presidente Gianni Leone, dopo aver regolato in serie Santeramo, San Vito ed Invicta Brindisi, ha avuto la meglio anche nell’ultimo match, rompendo gli equilibri solo nei dieci minuti finali. Contro un Ruvo che al completo può andarsela a giocare su tutti i campi è servito l’apporto di tutti i ragazzi chiamati in causa dal tecnico Gonnella, costretto a partita in corso a cambiare più volte le soluzioni tattiche per sovrastare la difesa orchestrata da coach Patella, che aveva dalla sua una squadra giovane e molto dotata tecnicamente e atleticamente.

Castellana parte con Loprieno, Cipulli, Vukovic, Iannone e Pace nel quintetto base, dall’altra parte Merletto, Di Salvia, Fuzaro Siqueira, Antonicelli e Zanotti. Ruvo comincia con la difesa altissima che va ad operare subito pressione sul portatore di palla, Castellana riesce a trovare subito 5 punti con Vukovic da tre e Iannone, ma subisce un parziale di 0-10 suggellato da 4 punti di Fuzaro e da una bomba a testa per Merletto e Zanotti. Cipulli da 3 e Iannone mettono le cose in parità (10-10). I binari dell’equilibrio persistono fino alla fine del periodo con l’Hairpro che trova in Cipulli il suo trascinatore e in Pace il giocatore che regala il +4 a fine primo quarto (28-24). La squadra di Gonnella allunga e pare avere in mano il pallino del gioco a metà secondo quarto. Cipulli continua ad essere letale dalla distanza, Pace fa la voce grossa sotto e i castellanesi volano a +11 (37-26). Anche Ruvo però è squadra duttile e con due bombe di Zanotti tornano a -6 (42-36). Lorusso fischia tecnico alla panchina di Castellana, che protesta per la condotta arbitrale e riporta Ruvo sotto. Merletto dalla lunetta accorcia a 44-42, poi il primo tempo termina 45-43.

Nel terzo periodo Ruvo trova il sorpasso. Ancora Lorusso protagonista con un altro tecnico fischiato alla panchina dell’Hairpro. Merletto porta Ruvo sul 49-51. Per la reazione l’Hairpro si affida ai suoi due giocatori più ispirati, Vukovic e Cipulli. Il primo in penetrazione mette in serie difficoltà la difesa di Ruvo, il secondo dalla distanza firma il controsorpasso (58-56). Pace e Vukovic allungano a +6 prima che Laquintana chiuda il terzo periodo sul 66-62. Nell’ultimo quarto Ruvo si inceppa in attacco. Ruggiero fa 69-62, poi cinque consecutivi di Cipulli portano l’Hairpro sul 76-64. Una tripla di Vukovic mette segna il 79-65. Sembra finita ma Ruvo arriva fino al 79-72 grazie a Perrelli e De Leo. Vukovic e Ruggiero chiudono poi definitivamente la sfida andando a segno dalla lunetta e dal campo. Finisce 84-75.

© Riproduzione riservata 14 Novembre 2011